SponsorSmiley face

Colpaccio esterno del Ponte Casa d’Aste che con una grande Guarneri e una condotta di gara accorta passa a Vicenza 57-42 nella seconda giornata di ritorno e continua la sua scalata in vetta. Le due squadre partono subito aggressive e nessuno molla un colpo con falli che costano da subito la lunetta. Le difese chiudono i varchi e si segna poco, al 6′ Milano è avanti solo 7-5 grazie anche ad una bella stoppata di Guarneri e un tiro da 3 di Canova. Vicenza si affida a Brcaninovic e riesce a stare in scia. A metà gara Maffenini recupera una palla e realizza una tripla, poco dopo Guarneri cattura un rimbalzo dopo una bomba sbagliata di Pozzecco e fa un mini break per le Orange 7-12. Vicenza fatica dal perimetro con le milanesi guardinghe che riescono a imbrigliare la loro manovra, le venete perdono molte palle e raggiungono presto il bonus falli. Milano non è precisissima dalla lunetta ma riesce lo stesso a scappare 18-7 a 1’30” dalla prima pausa. Destro poco dopo sbaglia due liberi, Guarneri ringrazia e porta le compagne sul 20-8, Ferri segna l’ultimo canestro del periodo e si chiude con le ospiti avanti di 10. Si riprende e Rossi colpisce subito con le vicentine che per la seconda volta non riescono a chiudere l’azione per lo scadere dei 24”. Si segna pochissimo e a metà frazione le due squadre non hanno superato i 5 punti a testa, le milanesi sono avanti però 24-14. L’attacco lombardo si inceppa un attimo, la VelcoFin si ridesta, spara tre bombe con Brcaninovic e si avvicina, 22-27. Pozzecco e Maffenini non ci stanno e fissano con due belle giocate il punteggio con il quale si va all’intervallo, 31-22 vantaggio ospite nonostante i 15 punti di Brcaninovic. Per il Ponte Casa d’Aste un discreto 45% da due e solo un 18% dalla distanza più lunga (2/11) ma anche 11 punti segnati in contropiede con Guarneri già 12 punti sugli scudi. Anche alla ripresa la battaglia continua con difese che concedono pochissimo, Martelliano e Picotti guidano le compagne sul 35-24. La partita è molto spigolosa e nervosa, ne risente il gioco con conclusioni sbagliate da ambo le parti. Brcaninovic, sempre lei, con un’altra bomba e Monaco e Zanetti con i liberi innescano la rimonta 33-38 a 57” dalla chiusura del terzo quarto. C’è tempo solo per un libero di Martelliano con Milano sempre in vantaggio ma con le venete più che mai in partita. Vicenza riparte forte e ricuce lo strappo, Guarneri in sospensione e poi con un libero ristabilisce le distanze, Rossi fa anche meglio e spara la tripla del + 11 dopo due minuti di gioco, 45-34. Guarneri continua a fare la voce grossa sotto i tabelloni e rintuzza le ambizioni venete di rientrare in gara segnando anche due volte in meno di un minuto per il 49-40 ospite quasi a metà tempo. Si entra nella fase decisiva della contesa dove ogni errore può costare caro, la pressione cresce per tutti, ne sanno qualcosa Brcaninovic, Destro, Zanetti e Maffenini che falliscono in serie le loro conclusioni. Il tempo scorre e Novati si prende un fallo realizzando i successivi liberi con freddezza. Pinotti butta nella mischia anche Toffali per aumentare l’intensità difensiva. Brcaninovic ci prova da 3 sbaglia e Rossi recupera un rimbalzo fondamentale. Zanetti non molla mai e fa -9 a 1’16” dalla sirena finale. Ora le venete ci credono ma non hanno fatto i conti con Super Pozzecco che mette una bomba delle sue e a 59” fa volare il Sanga a + 12, 54-42. Destro deve forzare con il tiro da 3, sbagliato, e Pozzecco agguanta il rimbalzo prima del fallo subito da una monumentale Guarneri (19 punti). Pinotti le concede la standing ovation, in lunetta va Toffali che mette anche il suo sigillo prima dei liberi conclusivi di Pozzecco del 57-42 finale e dell’ottava vittoria negli ultimi nove incontri. Sabato prossimo al PalaGiordani sfida con Udine per salire ancora in graduatoria.

DICHIARAZIONI POST PARTITA COACH PINOTTI: “Questa è una grandissima vittoria, la gara è stata vinta in difesa dove abbiamo concesso pochissimo e sotto i tabelloni con 47 rimbalzi totali. Guarneri è stata straordinaria ma ogni ragazza ha dato il suo contributo e messo il suo mattoncino in questo successo. Brave davvero tutte a interpretare al meglio il piano gara e complimenti a Martelliano per due giocate pazzesche, una con un passaggio no look da applausi. Ora serve mantenere la concentrazione e pensare subito alla prossima sfida con Udine per salire ancora di un gradino”.

TABELLINO

VelcoFin Vicenza – Il Ponte Casa d’Aste Milano 42 – 57 (10-20, 22-31, 33-39, 42-57)
VELCOFIN VICENZA: Destro, Monaco 2 (0/2 da 2), Mingardo, Destro* 1 (0/3, 0/1), Gulino NE, Gamba, Ferri* 6 (3/8 da 2), Brcaninovic* 23 (1/5, 4/9), Santarelli* 6 (3/4, 0/1), Zanetti* 4 (1/7 da 2). 
Allenatore: Chimenti J.

Tiri da 2: 8/31 – Tiri da 3: 4/13 – Tiri Liberi: 14/26 – Rimbalzi: 36 8+28 (Ferri 13) – Assist: 10 (Ferri 3) – Palle Recuperate: 11 (Brcaninovic 5) – Palle Perse: 22 (Zanetti 4) – Cinque Falli: Brcaninovic


IL PONTE CASA D’ASTE MILANO: Novati 2 (0/1, 0/3), Pozzecco* 10 (2/5, 1/4), Guarneri* 19 (7/9 da 2), Rossi 5 (1/3, 1/3), Martelliano 8 (3/5, 0/3), Perini NE, Canova* 3 (0/2, 1/3), Maffenini* 7 (1/10, 1/2), Grassia NE, Picotti* 2 (1/4, 0/1), Quaroni NE, Toffali 1 (0/0, 0/0). 
Allenatore: Pinotti U.

Tiri da 2: 15/39 – Tiri da 3: 4/19 – Tiri Liberi: 15/26 – Rimbalzi: 47 16+31 (Guarneri 13) – Assist: 6 (Maffenini 4) – Palle Recuperate: 11 (Maffenini 4) – Palle Perse: 17 (Maffenini 5) – Cinque Falli: Martelliano, Canova


Arbitri: Monciatti G., Fabiani A.

SponsorSmiley face