SponsorSmiley face

Finisce a Marghera la bella striscia di vittorie del Sanga Milano. Il Ponte Casa d’Aste, senza Canova e Grassia, nella sesta giornata di ritorno della Serie A2 femminile, non riesce a cogliere la nona vittoria consecutiva e cede in Laguna alle Giants Bk Marghera di Coach Seletti, che dopo aver espugnato ai supplementari all’andata il Cambini, si confermano bestia nera per la formazione lombarda. Una partita tirata, giocata punto a punto dalle due squadre che a turno mettono la testa avanti e rimangono con parziali sempre in bilico per i primi tre quarti 16-12, 27-28, 45-47, poi le padrone di casa danno tutto nell’ultimo quarto e sferrano l’affondo decisivo con un parziale di 20-8 (10-2 negli ultimi 5′) che fa pendere l’ago della bilancia dalla loro parte lasciando alle lombarde solo le briciole. Le orange, dopo aver lottato su ogni palla, rimangono di stucco perché ad un certo punto sembravano in grado di prendere il largo prima sul 37-43 e poi sul 40-47. Negli ultimi 10′ si inceppa qualcosa, smettono in pratica di giocare e vanificano quanto di buono fatto in precedenza lasciando, fatto insolito, l’attacco avversario a oltre 60 punti (54 media punti presi terza difesa in Italia). Alle ragazze di Coach Pinotti non bastano i 19 punti di Capitan Maffenini e il dominio a rimbalzo 40-32 e pesano invece come macigni le scarse percentuali da 3 e dai liberi, 1 su 10 dalla lunga distanza e solo 8 su 14 dalla linea della carità. Nessun dramma e rialzarsi subito, sabato prossimo al Cambini arriva il Geas per un derby sempre molto sentito.

Ufficio Stampa Sanga Milano 

SponsorSmiley face