SponsorSmiley face

Nella quinta giornata di ritorno del campionato di serie A2 femminile il Ponte Casa d’Aste non fa scherzi nell’ultimo giorno del Carnevale Ambrosiano e supera senza grossi patemi anche il Cus Cagliari 64-41, cogliendo l’ottava vittoria consecutiva e salendo a 28 punti in classifica. Per le ragazze di Coach Pinotti ancora una buona gara difensiva e superato il muro dei 60 punti grazie anche al buon contributo delle Under 20 Novati, Perini, Quaroni, Giulietti e Toffali che hanno messo preziosi minuti nelle gambe in vista delle prossime finali nazionali Under 20 in programma proprio al PalaGiordani lunedì 19 febbraio e martedì 20 febbraio. Le orange non perdono ormai dal 17 dicembre scorso quando si arresero sul parquet di Crema dopo essere state a lungo anche in vantaggio.

Il Cus Cagliari, bisognoso e desideroso di punti, si presenta a Milano senza il playmaker Rossi e la straniera Tomasovic e con molte giovani al seguito che però non mollano mai e per i primi due quarti rimangono attaccate all’inerzia del match. Milano parte contratta, fatica a trovare con facilità la via del canestro, quasi a lasciare sfogare le ospiti. In avvio si segna poco con le due squadre che affrettano le conclusioni e giocano senza pazienza. Coach Pinotti è costretto a chiamare il primo time out per dare ordine ai suoi attacchi e aggiustare i meccanismi difensivi. Ridolfi, Borsetto e Sorrentino si muovono bene e mettono fieno in cascina, Milano si sblocca con Maffenini abile a rubare molti palloni e la grande qualità in regia di Pozzecco e Rossi che liberano bene le compagne. Guarneri prende quasi subito il primo colpo della serata alla caviglia ed è costretta a uscire. Senza Grassia, in tribuna per lo stesso problema, il lavoro sporco sotto i tabelloni tocca a Picotti e Novati che si difendono bene. Il primo quarto si chiude con un punteggio molto basso e le padrone di casa avanti solo di un punto 13-12. Nella seconda frazione Milano spinge sull’acceleratore e, nonostante la buona vena di Caldaro e Borsetto, riesce a scappare via concedendo poco in difesa e recuperando molte palle con Martelliano e anche Picotti. Canova e Toffali, sempre positive, rispondono presente quando chiamate in causa e alla pausa lunga Milano è saldamente avanti di 10 (30-20) con un parziale di 17-8. Nell’intervallo momento di festa con uno spazio per le premiazioni a due amici particolari del Sanga, Fabio Pizzul, consigliere regionale uscente e candidato alle prossime Elezioni, e Anna De Censi del Comune di Milano, angelo custode del mondo Sanga e in particolare del Baskin che ricevono da coach Pinotti una targa ricordo per il lavoro svolto in questi anni a favore della promozione del basket sul territorio. Alla ripresa delle ostilità le sarde di Coach Xaxa provano a correre subito veloci per rientrare nel match ma non riescono quasi mai ad avvicinarsi pericolosamente. Ridolfi mette cinque punti di fila con una bella conclusione dalla massima distanza, Milano è precisissima dalla lunetta e non soffre più di tanto l’uscita definitiva dal campo di Guarneri per un colpo sulla solita caviglia. Martelliano fa la voce grossa in difesa, Novati si muove bene in area avversaria e si chiude 45-31 con molte comparsate e buon minutaggio sul terreno di gioco delle Under 20 Perini, Quaroni e Giulietti. Nel quarto e ultimo periodo il Ponte Casa d’Aste mette il pilota automatico e il pubblico sugli spalti saluta con soddisfazione le giovani che trovano buone giocate, combinazioni apprezzabili e punti con Quaroni (4) e Perini (2). Maffenini va in doppia cifra (13 punti) e già si pensa al prossimo appuntamento con Marghera, in trasferta, fra due settimane dopo la pausa per le finali di Coppa Italia e soprattutto alle Finali Under 20 di lunedì e martedì che vedranno le Orange impegnate nella seconda semifinale della prima giornata alle ore 21 con Biassono subito dopo la sfida fra Varese e Lodi . Finisce 64-41 per Milano con una buona prestazione corale.

Dichiarazioni post partita Coach Pinotti: “Sono contento perché abbiamo confermato il nostro trend positivo, senza sottovalutare un impegno che sulla carta poteva sembrare facile. Tutte le ragazze si sono comportate bene con Canova e Maffenini che hanno dato il solito contributo e buone cose in regia di Pozzecco e Rossi. L’unica nota stonata è rappresentata dall’infortunio alla Caviglia di Guarneri, ma mi consolo con le giovani Quaroni, Giulietti, Novati, Toffali e Perini che si sono disimpegnate bene con tanti minuti in campo. Ora pensiamo alle Finali Under 20, perchè è dal 24 agosto che ci prepariamo per queste Finali e vogliamo andare oltre. Lunedì e Martedì vorremmo avere tanto pubblico qui al PalaGiordani”.

Tabellino:

IL PONTE CASA D’ASTE MILANO- CUS CAGLIARI 64-41

13-12 (13-12), 30-20 (17-8), 45-31 (15-11), 64-41 (19-10)

PONTE CASA D’ASTE: Rossi 7 (1/4, 1/2) Guarneri 5 (2/3), Canova 9 (3/3, 0/3) Pozzecco 5 (1/2, 1/4), Martelliano (0/2, 0/2), Maffenini 13 (5/11, 1/2), Picotti (2/4), Novati 6 (3/6, 0/3), Perini 2 (1/3, 0/1), Toffali 9 (2/2, 0/1) Giulietti (0/1), Quaroni (2/2). All. Pinotti.
Rimbalzi 34 (Novati 7), Assist: 22 (Martelliano 5), Rec. 14 (Picotti 4).
22/43 da due (51%), 3/18 da tre (17%), 11/12 t.l. (92%).

CUS CAGLIARI: Ridolfi 10, Gaetani 3, Sorrentino 6, Borsetto 4, Caldaro 8, Zucca 4, Madeddu 2, Niola 2, Santoru, Mancini 2All. Xaxa

Rimbalzi 29 (Ridolfi 8), Assist 5 (Sorrentino 2), Rec 13 (Santoru e Ridolfi 3), 11/35 da due (31%), 2/9 da tre (22%), 13/18 t.l. (72%)

Arbitri Luca Attard e Fabrizio Suriano

SponsorSmiley face