SponsorSmiley face

Summer of Sanga: colonizzata Binzago

Ci sono tornei maschili e tornei femminili. E poi c’è Binzago: il torneo misto per eccellenza. Ogni estate, tra fine giugno e metà luglio, le due metà del mondo cestistico lombardo si uniscono sul campo all’aperto di un oratorio brianzolo, a non più di 20 minuti di macchina dalla zona di via Padova.

15 squadre, con circa 100 giocatori e 80 giocatrici di ogni categoria, hanno animato l’edizione numero 25. E per il lato femminile è il Sanga ad aver fatto la parte del leone: quasi impossibile elencare tutte le attuali oppure ex Orange (prima squadra e/o settore giovanile) scese in campo nelle 3 settimane di gara, ma ci proviamo:

Arianna Anzani, Martina Baiardo, Elena Brusati, Alessandra Calastri, Elena Calciano, Sara Canova, Roberta Castiglioni, Claudia Colli, Antonella Contestabile, Linda Ferrazzi, Erika Francione, Valentina Gatti, Valentina Giulietti, Claudia Giunzioni, Valentina Grassia, Alice Matteoni, Chiara Odescalchi, Giada Perini, Arianna Pulvirenti, Elena Quaroni, Ludovica Rossini, Beatrice Rotelli, Alice Taverna, Giulia Taverna, Angelica Tibè, Giulia Trianti.

A chi è andata meglio? Calciano, Ferrazzi e Giulietti hanno vinto il torneo con la loro squadra “Tiro a Campari”; ottimo finalista il plotone formato da Perini, Trianti, Castiglioni, Rossini e le due Taverna, nella formazione “Pizza Express”. 

In grande evidenza individuale Baiardo: miglior marcatrice e regina della gara di tiro da 3 punti battendo i concorrenti uomini. 

Di “Micia” Gatti, da anni in A1 dopo aver trovato nel Sanga un trampolino di lancio per una carriera di alto livello, la singola prestazione più clamorosa con 31 punti nei quarti di finale, anche se non è bastata per vincere. Tra le prime 10 realizzatrici hanno terminato anche Tibè e Quaroni.

Ancora più importante di risultati o giudizi, questa massiccia partecipazione, così come quelle ad altri eventi dell’estate, indica un dato di fondo: chi passa dal Sanga ha voglia di basket per 12 mesi all’anno. Si mette sempre in gioco, anche con e contro gli uomini… e anche con il Baskin. Sì, perché pure a Binzago il Sanga Baskin è di casa.

Per il quinto anno, infatti, il torneo brianzolo ha ospitato una partita-esibizione del Basket Integrato, quello che unisce non solo uomini e donne, non solo elementi di qualsiasi livello cestistico, ma anche normodotati e persone con differenti disabilità. 

In questa edizione, a fare da “avversaria-partner” del Sanga a Binzago è stato il S. Carlo Rho. Una sfida avvincente, terminata 80-82 per i rhodensi, mentre attraverso gli altoparlanti gli speaker spiegavano al pubblico binzaghese le regole speciali e le finalità del Baskin. Coordinatrice dell’iniziativa, oltre che coach della squadra Orange: Alessandra Calastri. 

Per il Sanga a Binzago 2019 l’appuntamento è fra 11 mesi; per la stagione agonistica prossima, fortunatamente, manca molto meno.

Anonimo Cestista 

SponsorSmiley face