SponsorSmiley face

Il Ponte Casa d’Aste, invalicabile in difesa e perfetto ai liberi (81%), coglie un importantissimo successo 56-53 sul difficile parquet di Castelnuovo Scrivia al cospetto di una delle squadre più quotate del girone. Trascinata da Royo Torres, 22 punti e una luce per le compagne, e da una letale Visigalli, 14 punti e 4/6 da 3, la truppa di Coach Pinotti, senza Zagni infortunata, non concede niente, risale anche da – 10, tiene punteggio e ritmi bassi e nella giornata in cui vincono anche Ponzano e Varese, mette in campo cuore e grinta e fa vedere di che pasta è fatta. Bene anche Carrara, preziosa con 9 punti, alle padrone di casa non basta la super prova della ex Canova 17 punti.

LA CRONACA

Avvio con fasi di studio e pochi canestri, Ponte Casa D’Aste però subito reattivo e pronto in difesa con due stoppate a fermare le incursioni delle padrone di casa. Dopo 5′ Sanga avanti 6-4 grazie a 2 ottimi canestri di Royo Torres, Stoiedin accorcia con Milano che però si chiude con una difesa aggressiva e, nonostante qualche fallo commesso, tiene bene. Sale subito gli scudi la ex Canova con due conclusioni di fila e un libero per la prima fuga piemontese, rispondono però Trianti e un libero di Carrara 11-10 a 1’13” dalla prima pausa. Pieropan dalla linea della carità è freddissima, Colli segna i primi punti della sua gara e l’Autosped Castelnuovo chiude avanti 15-10. Pronti via e Pieropan sbaglia subito, imitata poco dopo dalla lunga distanza da Toffali, Royo Torres carica di falli la difesa ospite e va a segno dalla lunetta, Visigalli mette due bombe di fila e le orange scappano via 15-18. Colli e Repetto cercano di imitarla senza fortuna, Royo Torres domina a rimbalzo. Guarneri in sospensione entra a referto, ospiti a + 5. Piemontesi in difficoltà che non trovano più canestro anche per l’ottima difesa milanese e coach Pozzi chiama il primo time out. Si rientra sul parquet e Colli spezza l’incantesimo, 17-20 a metà quarto. Autosped non trova conclusioni facili e sfrutta la buona vena di Pieropan che dalla lunetta accorcia ancora. Royo Torres è una sicurezza dal campo e dalla lunetta, Colli si difende con un solo libero e il Sanga è di nuovo a + 4, 20-24. Pieropan e Colli sembrano le uniche armi d’attacco delle padrone di casa e poco dopo mettono la freccia, 25-24. Canova fa 1 su 2 a cronometro fermo e completa l’opera. L’ultimo tiro dopo un time out è di Milano, ma è senza fortuna, Castelnuovo 26-24 all’intervallo. Sanga pienamente in partita con Torres già in doppia cifra, il 75% dalla lunetta ma con Toffali, Visigalli e Pagani già con 3 falli. Si segna ancora poco anche nel terzo quarto, dopo 4′ abbondanti si registra solo il canestro di Salvini. Trianti prova a svegliare le compagne con un’altra stoppata ma Canova si esalta da 3 con due conclusioni e il quintetto di casa vola a + 10, 35-25. Coach Pinotti prova ad inserire forze fresche con Dell’Orto in regia al posto di Quaroni e si cambia marcia. Martelliano, altra ex di turno, fa un regalo alle lombarde sbagliando due liberi, Carrara in un amen fa 6 punti e il punteggio torna in bilico 35-31. La panchina dell’Autosped corre ai ripari e si affida ad un time out. Colli sparacchia da 3, Dell’Orto glaciale dalla lunetta, Orange dietro solo di 2, 35-33. Suona la penultima sirena e con un punteggio bassissimo si va all’ultima e decisiva frazione. Subito Pieropan con un libero, Visigalli in trance agonistica risponde ancora da 3 per la nuova parità a 36. Canova e Salvini cercano lo strappo decisivo, Visigalli, questa volta da 2, risponde per le rime. Le squadre non si risparmiano più, sentono il traguardo vicino e cercano di azzannare la preda. Colli prova la fuga decisiva, Visigalli però oggi vede solo la rete e ne mette un’altra dalla massima distanza, 42-41. Castelnuovo pasticcia da 3 e Carrara appoggia per il + 1. Ora non sbaglia più nessuno ed è un continuo sorpasso e controsorpasso con Canova e Royo Torres che provano a prendere per mano le compagne con le conclusioni che scottano. Pieropan trova un gioco da tre (canestro più fallo), Royo Torres ancora in appoggio per il 49-50. Trianti fa 2 su 2 dalla linea dei liberi, Martelliano perde palla e manda in lunetta l’infallibile Royo Torres che non si scompone, 51-54 con soli 19” sul cronometro. Colli fa -1 ma in lunetta ci va ancora Royo Torres che non sbaglia e chiude il suo perfect game con 22 punti, 17 rimbalzi e 4 assist regalando alle Orange una meritata e preziosa vittoria per 56-53.

Autosped Castelnuovo Scrivia – Il Ponte Case d’Aste Milano 53 – 56 (15-10, 26-24, 35-33, 53-56)
AUTOSPED CASTELNUOVO SCRIVIA: Canova* 17 (3/4, 2/4), Repetto*, Corradini NE, Martelliano, Colli NE, Serpellini, Colli* 14 (6/11, 0/4), Bernetti, Quintiero NE, Salvini* 6 (3/9 da 2), Stoiedin 2 (1/6 da 2), Pieropan* 14 (4/14, 0/5)


Allenatore: Pozzi F.


Tiri da 2: 17/47 – Tiri da 3: 2/14 – Tiri Liberi: 13/23 – Rimbalzi: 31 7+24 (Stoiedin 7) – Assist: 9 (Salvini 3) – Palle Recuperate: 15 (Repetto 4) – Palle Perse: 7 (Martelliano 3)


IL PONTE CASE D’ASTE MILANO: Toffali*, Guarneri* 2 (1/5 da 2), Zagni NE, Visigalli 14 (1/1, 4/6), Pagani, Royo Torres* 22 (5/11, 0/1), Putti NE, Quaroni* 3 (1/3, 0/3), Trianti* 4 (1/2, 0/3), Carrara 9 (4/9 da 2), Stilo NE, Dell’Orto 2 (0/0, 0/0)


Allenatore: Pinotti F.


Tiri da 2: 13/34 – Tiri da 3: 4/16 – Tiri Liberi: 18/22 – Rimbalzi: 51 10+41 (Royo Torres 17) – Assist: 12 (Royo Torres 4) – Palle Recuperate: 4 (Toffali 2) – Palle Perse: 21 (Carrara 4) – Cinque Falli: Toffali


Arbitri: Zuccolo M., Spessot M.

DICHIARAZIONI COACH FRANZ PINOTTI: “Il Sanga che non ti aspetti, il Sanga dei 51 rimbalzi, dei 18 su 22 ai liberi, il Sanga di Dell’Orto, Visigalli, Carrara e di Royo Torres che ha preso veramente la squadra per mano. Un partita incredibile, dai mille volti e una squadra con un cuore grande, sono veramente felice per questa preziosissima vittoria”.

SponsorSmiley face