Sponsor

Al Ponte Casa d’Aste non riesce il primo colpo in trasferta della stagione e si arrende alle più quotate venete dell’Alpo Villafranca 64-52, pagando un approccio troppo timido nel primo tempo.

Alpo parte forte e va subito sul 4-0, Milano si presenta con Lussana in regia al posto di Quaroni in condizioni precarie per un infortunio. Le milanesi sbagliano tanto ma rimangono in scia, 6-3 con Cicic e Guarneri dopo 3′ minuti. Vespignani e Policari macinano gioco e le veronesi volano, 13-5. Il Sanga va in rottura prolungata, Pinotti chiama timeout e prova a scuotere la squadra con i cambi. Fra le venete buona cicolazione di palla e punti da quasi tutte le giocatrici, Milano lotta ma segna solo con due liberi di Toffali e Cicic, 21-7 alla fine del primo quarto per le padrone di casa. Visigalli e Beretta provano a suonare la carica, Reani e soprattutto Policari rispondono colpo su colpo, 28-13 in un amen. Granzotti e Vespignani mettono due triple, le orange si affidano a Trianti e due liberi di Guarneri, Carrara prova a riportare sotto le compagne, le venete chiudono in sicurezza 42-23 alla pausa lunga. La musica non cambia nel terzo quarto, veronesi che continuano a spingere e Milano che cerca di reagire. Vespignani in grande forma guida le sue ad un parziale di 4-0 subito all’inizio che decreta il + 23, Beretta lascia il segno da 3 e Milano si fa comunque valere sotto le plance con 17 rimbalzi offensivi. A meta quarto è 50-26 per Alpo. Le bianche di casa rallentano e iniziano quasi a gestire chiudendosi bene dietro. Guarneri mai doma si guadagna due liberi e muove il punteggio segnandone uno. Pinotti butta nella mischia per la prima volta Quaroni, non al meglio per un problema al tendine, e subito serve Guarneri che va a segno per il 53-31. Ancora Quaroni senza paura si guadagna due liberi che però fallisce, Villafranca dall’altra parte scappa ancora. Carrara segna da 3, finisce 55-35 il penultimo quarto. Si riparte subito con una tripla di Cicic, veronesi che rispondono dai liberi e con una 1-3-1 che chiude l’area alle avversarie, bucata ancora però dalla lunga distanza con Cicic, 57-41. Vespignani si lancia all’attacco e con un gioco da 3 guadagna anche il 5 fallo di Guarneri. Beretta risponde da 3, 60-44 e buona reazione milanese però è tardi. Il ritmo inevitabilmente cala da entrambe le parti e le ragazze di coach Soave arrivano al traguardo senza patemi e si godono la prima vittoria 64-52 e i primi due punti, per il Sanga invece occasione di riscatto contro Udine nel prossimo turno al PalaCambini.

Tabellino

Sponsor

Ecodent Point Alpo – Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano 64 – 52 (21-7, 42-23, 55-35, 64-52)
ECODENT POINT ALPO: Policari* 11 (3/5, 1/5), Vespignani* 10 (4/5, 0/1), Dell’Olio* 11 (3/6, 1/2), Reani* 8 (4/5, 0/1), De Marchi, Granzotto 11 (1/2, 3/7), Dzinic 7 (2/4 da 2), Bertoldi, De Rossi, Coser 2 (1/4 da 2), Mosetti* 4 (1/4 da 2). All. Soave
Tiri da 2: 19/36 – Tiri da 3: 5/18 – Tiri Liberi: 11/17 – Rimbalzi: 41 4+37 (Coser 9) – Assist: 11 (Vespignani 5) – Palle Recuperate: 13 (Policari 3) – Palle Perse: 19 (Policari 5)


IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO: Toffali* 7 (3/8, 0/3), Cicic* 9 (1/4, 2/5), Guarneri* 12 (3/8 da 2), Beretta 12 (0/1, 4/8), Dell’orto, Visigalli 3 (1/2 da 3), Pagani NE, Lussana*, Quaroni, Trianti 2 (1/1, 0/7), Carrara* 7 (1/10, 1/6), Stilo. All. Pinotti
Tiri da 2: 9/36 – Tiri da 3: 8/31 – Tiri Liberi: 10/21 – Rimbalzi: 48 20+28 (Trianti 10) – Assist: 10 (Toffali 5) – Palle Recuperate: 7 (Toffali 3) – Palle Perse: 17 (Trianti 4) – Cinque Falli: Guarneri


Arbitri: Chiarugi A., Di Salvo E.

Commento post gara Coach Pinotti: “Brutto inizio del Sanga che soffre l’assenza per infortunio del play Quaroni. Dopo il 42-23 del primo tempo ho inserito un quintetto alto che ci ha permesso una miglior fisicità difensiva (48 rimbalzi 20+28). Abbiamo vinto la seconda parte (22-29) contenendo in difesa l’ottima Alpo. Dobbiamo migliorare nelle letture offensive, stasera ci siano aggrappati al tiro da tre (8 realizzazioni) ma possiamo e dobbiamo fare meglio sfruttando le tante potenzialità che il nostro lungo roster ci permette. Sabato contro Udine in casa vogliamo aggredire la partita sin dall’inizio”.

.

Sponsor