Sponsor
Il Ponte Casa D’Aste perde con Udine 53-47 alla prima in casa della stagione e lascia la prima gioia stagionale alle friulane che sfruttano la loro maggior fisicità e un metro arbitrale a volte veramente troppo permissivo.
Un Sanga subito in palla sotto le plance con 4 rimbalzi e aggressivo in difesa concede nei primi 3 minuti solo liberi a Udine, 2-3 al primo time out chiamato da coach Pinotti. Cicic subito in palla non sbaglia un tiro e fa tenere il passo alle compagne. Milano esaurisce presto il bonus falli e le friulane cercano la fuga con le iniziative di Vella. Beretta trova una buona tripla che fa chiamare il primo time out alle ospiti, 8 pari a 2’49 dalla prima sirena. La Delser scappa ancora con i liberi, Guarneri colpita duro lascia il posto a Stilo, Toffali fa un gioco da 3 punti e a 40″ dal termine è 11 pari. Con due liberi ancora Udine chiude avanti 13-11 il primo periodo. Si alza il ritmo nel secondo quarto e Toffali sbaglia 2 facili appoggi, Udine ringrazia e vola via con un parziale di 8-0 firmato Vente e Ceccarelli. Il Sanga trova i primi punti della frazione dopo 4 minuti abbondanti con Cicic, 13-21. Quaroni monta la guardia in difesa, Cicic sempre lei prova a guidare la riscossa, Vicenzotti e Vella segnano da 3 per il 29-15 a 3′ dall’intervallo lungo. Il Sanga passa a zona ma è in attacco che non trova sbocchi. Beretta si muove bene e fa canestro, Udine non molla e chiude al riposo 31-18. Si riprende e Udine dalla lunetta non perdona, Lussana disegna nuovi schemi, Guarneri fa la voce grossa sotto i tabelloni e le Orange riducono lo svantaggio 25-35 a metà frazione. Beretta e Lussana in fiducia cercano il canestro da 3 ma non hanno fortuna. La premiata ditta Guarneri-Cicic tiene li le padrone di casa che non mollano mai nonostante la regolarità di Ianezic e compagne, 29-37 grazie anche a Beretta. Le friulane rispondono colpo su colpo, ma Milano ora trova con più facilità la via del canestro. L’ultimo tiro del quarto è una bomba di Beretta che riporta entusiasmo anche sugli spalti, 36-42. Si riparte con Visigalli sul parquet, ma Udine piazza subito un 7-0 pesante, grazie a incredibili palle perse, per un più 13. La reazione milanese è ancora nelle mani di Beretta che costringe Udine ad un time out. Guarneri fa il 5 fallo e subentra Stilo, la Delser ora controlla e va sul 52-38 con Vella. Toffali la mette da 3, Visigalli prova a imitarla poco dopo ma non ha fortuna. Stilo lotta e difende alla grande ma ormai è tardi, nonostante un’altra tripla di Beretta. Udine non concede più niente e chiude 53-47 conquistando la sua prima vittoria stagionale.

Ponte Casa d’Aste: Carrara 1, Guarneri 7, Trianti, Beretta 15, Cicic 11, Lussana 3, Visigalli, Toffali 8, Quaroni, Pagani, Stilo 2, Dell’Orto.

Dichiarazioni di Coach Pinotti : “Quando siamo arrivati a – 6 ci abbiamo provato ma qualcuno non è stato all’altezza. Abbiamo Quaroni infortunata ma altre non hanno reso come ci aspettavamo. Udine non ha fatto niente di straordinario, se non giocarsi ogni pallone come se fosse l’ultimo. Abbiamo contenuto Vente a 11 punti ma concesso troppo alle altre. Peccato perché queste partite possiamo vincerle. Ora abbiamo Sarcedo, Moncalieri e Crema e dobbiamo giocarcela con la giusta faccia tosta. Speriamo di recuperare la condizione fisica e mentale di tutte le ragazze. Oggi sono contento per il buon impatto che hanno avuto Beretta e Stilo. Possiamo solo migliorare”
Sponsor