SponsorRE POWER

Tigers- Urania 63-49 (14-14; 27-22; 47-32)

Sponsor

Tigers: Di Franco 2, Barotac, Raganati 2, Guasti 2, Santacroce 12, Lupi, Rossi, Zola 13, Moschiari 10, Alon 16, Mainoldi 2, Brambilla 4. All.: Minoggio-Cesati

Urania Wildcats: Pozzi, Ovidi, Traversa 6, Pisa 4, Sartori, Signorile, Bonacina 2, Tazzari 2, De Giorgi 12, Melisurgo 15, Costantini 2, Gulisano 6. All.: Montefusco

Vittoria importante per il gruppo Under 13 Top nel derby milanese giocato al PalaFrigia contro Urania, squadra ben preparata e ben allenata da coach Montefusco.

Il primo quarto parte in salita per entrambe le squadre dove gli errori sotto canestro sono molteplici. Al primo gong il punteggio è 14-14. Da rimarcare i centri di un vivace Di Franco e di un attento Guasti.
Nel secondo quarto, la squadra di coach Minoggio trascinata dalla difesa di Rossi (ex Urania insieme al compagno Barotac), dai 7 punti di Alon (top scorer a fine gara con 16 punti) riesce a creare un piccolo gap nei confronti dei giovani Wildcats. Dall’altro lato De Giorgi e Melisurgo rispondono ai colpi dei Tigers tenendo ancora aperta la gara dopo 18 minuti di gioco (22-20). Un timeout di coach Minoggio permette ai tigrotti di riorganizzare le idee: al rientro in campo grazie ai due layup di Santacroce e un piazzato di Mainoldi i Tigers si portano a +5 all’intervallo lungo (27-22).

Al rientro in campo l’inerzia della gara é tutta a favore dei nero-arancioni i quali aumentando l’efficacia in fase difensiva riescono, seppur con tanti errori balistici, ad allungare sull’Urania. I centri dei concreti Brambilla e Moschiari unite alle triple del solito Alon permettono ai Tigers di concludere a +15 (47-32). Nell’ultimo quarto i tigrotti non rallentano e trascinati da un ispirato Zola allungano fino al +24, mentre negli ultimi minuti Urania ha una reazione di orgoglio e recupera fino al -14 della sirena finale (63-49).

Con questa vittoria i milanesi di coach Minoggio si piazzano al terzo posto del girone della prima fase TOP dietro ad Olimpia Milano e Bernareggio. Rimane comunque da lavorare in palestra per migliorare da un lato la continuitá di prestazione durante l’arco 40 minuti di gioco e dall’altro lato il gioco senza palla in attacco.

Si rileva il piccolo infortunio al dente di Raganati dopo un duro scontro di gioco nel pitturato: forza Luca!

Prossimo impegno Sabato 1 Dicembre alle 15 a Lacchiarella (PV) contro la compagine locale di Here You Can.

Sponsor