Sponsor

Quinto appuntamento con Orange Passport, con noi oggi il play del Sanga Milano Elena Quaroni.

Orange Passport: Elena Quaroni. Regista euclidea per eccellenza, angoli di passaggi inesplorati e fosforo. Nickname: Quaqua.

Lungo stop dal gioco/palestra: cosa ti manca di più.
Prima di tutto le mie compagne, abbiamo un rapporto davvero speciale. Mi mancano molto le chiacchiere e le risate in spogliatoio, oltre ai nostri gossip quotidiani. La cosa che mi manca di più sul campo è la spensieratezza che provo mentre gioco, compreso quel misto di adrenalina e ansia durante ogni partita”.

Sponsor

Come è cambiata fuori dal parquet la tua vita durante questo periodo. Credi che tutto questo potrà cambiare e migliorare, in generale, il nostro modo di vivere?.
In realtà le mie giornate non sono così diverse dal solito perché la settimana scorsa ho iniziato a seguire le lezioni a distanza. Non sono mai stata così contenta di riprendere l’università. Quindi mi sto concentrando per la maggior parte del tempo sullo studio, mi alleno da casa e nei momenti liberi guardo qualche serie televisiva o qualche film. La mancanza più grande resta sicuramente il basket. Si, credo che tutto questo potrà migliorare il nostro modo di vivere perché saremo più consapevoli di quali sono le cose importanti della vita, e per provare ad essere meno egoisti verso il prossimo.

Un avvenimento, una persona, una passione che hai scoperto o riscoperto.
Potrà sembrare strano ma in questi giorni sto riscoprendo la mia famiglia. Solitamente abbiamo tutti orari molto diversi e, se va bene, riusciamo a cenare insieme una volta alla settimana. Adesso invece mi sembra quasi di essere tornata bambina”.

Il tuo rapporto con la musica: cosa ascolti, il tuo cantante/gruppo preferito, quali emozioni ti regala. Una frase di una canzone che ti ha sempre colpito.
Non potrei stare senza musica, mi accompagna in ogni momento della giornata. A seconda dello stato d’animo o della situazione ascolto diversi generi, non ne prediligo uno in particolare. Per esempio questi giorni ascolto spesso i Pinguini tattici nucleari perché mi mettono di buon umore. Una frase di una canzone che mi ha colpito tanto è “Anche se ho paura di tutto io lo faccio uguale” di Gio Evan”.

Elena e la lettura, rapporto bello e profondo o lettrice occasionale. Letture ed autori che ami di più. Un libro da suggerire e perchè. Non leggi? Allora un film che ti ha colpito e perché. O entrambi se ti va.
Mi definirei una lettrice occasionale, anche se leggo spesso libri universitari di ogni materia possibile. Invece adoro vedere film e serie televisive. I film che preferisco sono “La musica nel cuore – August Rush” e “Altruisti si diventa”. Soprattutto quest’ultimo mi ha colpito, parla del rapporto di amicizia che si instaura tra un ragazzo disabile e un uomo che sta passando un periodo di crisi e di come cambia la loro vita”.

Il tuo punto di riferimento al di fuori della famiglia. Un uomo o una donna del presente, o del passato, che è per te fonte di ispirazione e di ammirazione.
Sicuramente la professoressa di scienze del liceo, una persona che mi ha aiutato molto nel corso dei cinque anni e soprattutto nella scelta della facoltà universitaria. Mi ha fatto appassionare alla sua materia come mai nessuno aveva fatto prima, permettendomi di capire cosa volessi diventare da grande. Quindi è anche grazie a lei se, prima o poi, diventerò un ingegnere biomedico”.

Una grande donna della storia che ti sarebbe piaciuta conoscere e perchè.
Avrei voluto conoscere Marie Curie. È stata una grande fisica e chimica polacca che ha dedicato tutta la vita alla ricerca nonostante nel suo paese d’origine le donne non fossero ammesse agli studi superiori. Grazie alle sue scoperte sulla radioattività, ha vinto due premi Nobel ed è stata la prima donna nella storia a vincerne uno”.

Social FB O IG? Quanto ami i social e chi sono, amici a parte, i tuoi followed preferiti.
Non amo particolarmente i social, ho solo Instagram perché il primo anno che sono arrivata al Sanga le mie compagne mi hanno quasi costretto a farlo, altrimenti forse non avrei neanche quello. Però devo dire che soprattutto in questo momento lo sto apprezzando perché mi permette di essere vicina ai miei amici. I miei followed preferiti sono Cristiano Caccamo e Diana del Bufalo”.

Il tuo stato d’animo del momento in un tweet.
“#insiemesiamopiùforti”.

Una frase o un motto che ti rappresentano.
“Il mio motto è “Frangar, non flectar”.

Sponsor