Sponsor

Sesta puntata di Orange Passport, conosciamo meglio oggi Alice Carrara.

Orange Passport: Alice Carrara. Ala grande con licenza di colpire anche dall’arco. Nickname: Cice

Lungo stop dal gioco/palestra: cosa ti manca di più.
Indubbiamente mi mancano le mie compagne di squadra, il modo in cui sappiamo divertirci, come sappiamo sostenerci l’un l’altra nei momenti di difficoltà. Ma in particolare mi manca quel sorriso che mi si accende tutte le volte che entro in palestra”.

Sponsor

Come è cambiata fuori dal parquet la tua vita durante questo periodo. Credi che tutto questo potrà cambiare e migliorare, in generale, il nostro modo di vivere?.
“Tutto è cambiato, ero abituata a non fermarmi mai, tra il lavoro, la pallacanestro e aiutare l’attività di famiglia, il tempo per me era davvero poco. In un attimo siamo stati travolti da questa situazione non facile, ma credo che sia proprio in momenti come questi che bisogna restare uniti per uscirne, sperando più forti”.

Un avvenimento, una persona, una passione che hai scoperto o riscoperto.
In questo periodo mi sto dedicando a tante cose, e devo dire che ho scoperto una passione per la cucina, in particolare mi piace preparare torte. A volte mi esalta anche cantare a squarciagola e ballare senza regole perché mi fa sentire libera da ogni pensiero e preoccupazione, devo dire che mi diverto un sacco”.

Il tuo rapporto con la musica: cosa ascolti, il tuo cantante/gruppo preferito, quali emozioni ti regala. Una frase di una canzone che ti ha sempre colpito.
Adoro la musica, fa parte delle mie giornate e in base al mio stato d’animo alterno vari generi, ad esempio quando sono particolarmente allegra mi diverto a canticchiare le canzoni napoletane 🙂 mi piacciono molto i Coldplay, Robin Schulz, e le canzoni latine. Ascolto volentieri anche i cantanti italiani, come Ultimo, i The Giornalisti, Ermal Meta; ma non posso non ricordare il mio preferito, Ligabue. Fin da piccola cantavo le sue canzoni al karaoke e trovo qualcosa di speciale in ogni suo brano. Una delle frasi che mi piace di più è: “sarà difficile, ma sarà come dev’essere”.

Alice e la lettura, rapporto bello e profondo o lettrice occasionale. Letture ed autori che ami di più. Un libro da suggerire e perchè. Non leggi? Allora un film che ti ha colpito e perché. O entrambi se ti va.
Sicuramente mi definisco una lettrice occasionale, faccio fatica a trovare un libro che rapisca la mia attenzione; ho trovato interessante il romanzo “un posto nel mondo” di Fabio Volo e, di tutt’altro genere, “open” un’autobiografia di Andre Agassi, un ex tennista considerato tra i più forti di sempre. Altrettanto coinvolgente, che ho letto di recente, è “ricordati di sorridere” di Daniele Di Benedetti; questo è un libro che consiglierei perché regala delle belle riflessioni sulla vita, sulla felicità e ti spinge ad andare alla ricerca di te stesso. Personalmente mi ha aiutato tanto”.

Il tuo punto di riferimento al di fuori della famiglia. Un uomo o una donna del presente, o del passato, che è per te fonte di ispirazione e di ammirazione.
Tra le mie passioni ho anche quella per il tennis, ho imparato a giocarci da bambina e da allora mi piace seguire anche questo sport. Uno sportivo che ammiro è Roger Federer. Per me lui è vero campione, la cosa che più mi piace, oltre al fatto che ha un atteggiamento in campo impeccabile, è la sua tenacia e determinazione. Nonostante sia stato numero uno al mondo, dimostrando il suo talento e la sue qualità, quando si è infortunato di recente al ginocchio la gente lo dava per finito. Dopo un lungo percorso di recupero ha dimostrato al mondo che, nonostante le difficoltà, il dolore e le critiche, lui non si è mai arreso ed è tornato sul campo più forte di prima riconquistando il suo posto al vertice”.

Una grande donna della storia che ti sarebbe piaciuta conoscere e perchè.
“Rita Levi Montalcini. Sinceramente fin dalla prima volta che vidi la sua foto sui libri di scuola mi rimase subito impressa, forse perché aveva un viso simpatico, ma dopo aver anche studiato ciò che ha fatto nella sua vita, devo dire che l’ammiro. Oltre ad aver vinto il premio Nobel per la medicina, grazie alla sua scoperta, apprezzo il fatto che si è sempre battuta per la parità dei generi, pur non essendo mai stata femminista. Insomma, una donna che ha lasciato il segno nella storia”.

Social FB O IG? Quanto ami i social e chi sono, amici a parte, i tuoi followed preferiti.
“Pur avendoli entrambi preferisco Instagram perché dá spazio alla fotografia, cosa che mi entusiasma molto. Anche se non lo uso troppo spesso, mi piace condividere con amici e conoscenti video,storie e attimi della quotidianità. Non ho dei followed preferiti, mi sbizzarrisco a guardare diverse pagine, che siano di attori, comici, sportivi”.

Il tuo stato d’animo del momento in un tweet.
#staystrong soprattutto in questo particolare periodo. Ricordo però l’ormai nostro motto di squadra #trifighe”.

Una frase o un motto che ti rappresentano.
“Il meglio deve ancora venire”.

Sponsor