Sponsor

Non riescono a trovare il referto rosa casalingo le Giovani Sanga nel match infrasettimanale, valido per il terzo turno del girone d’andata di serie B femminile, che le ha opposte all’OPSA Bresso.

Una partita all’insegna della giovane età delle giocatrici che hanno alternato, in ambo gli schieramenti, giocate di pregevole fattura ad errori figli dell’inesperienza e delle poche partite nelle gambe dopo un anno di stop. Le ospiti, tutte in doppio tesseramento dal GEAS Sesto San Giovanni, hanno meglio interpretato il metro arbitrale che ha concesso contatti e hanno sfruttato la maggiore fisicità per trovare la via del canestro.

L’avvio a fari spenti delle Orange ha subito scavato un solco di una decina di punti (12-19 al 10’) che piano piano Ferrazzi e compagne hanno ridotto fino ad arrivare sul -4 verso il finire della seconda frazione (27-31) quando, dopo un canestro ospite, la coppia arbitrale sale in cattedra fischiando un improbabile antisportivo a metà campo su tentativo di ‘scippo’ del pallone a difesa schierata e poi comminando alla panchina dapprima tecnico e poi espulsione su timide proteste dello staff.

Sponsor

Sfilza di tiri liberi e pallone alle ospiti con inerzia della partita vistosamente ‘girata’ e soprattutto, in un momento difficile per tutti, una gestione della situazione che invece che stemperare ha aizzato gli animi in un match che era stato corretto e nei limiti dell’agonismo.

A metà partita il tabellone recitava un divario di 11 punti per Bresso (28-39) che le milanesi, colpevolmente, non hanno sapute ribaltare (35-55 al 30’) non riuscendo a cambiare il senso ad un match che ha visto via via diminuire i fischi mano a mano che ci si avvicinava alla sirena finale che ha visto le ragazze ospiti prevalere per 51-72. Un’ennesima infornata di esperienza per Dell’Orto e compagne che già da stasera si prepareranno per il prossimo match casalingo in programma mercoledì 31 marzo alle 21.15 al PalaGiordani per il derby che le vedrà opposte a QSA.

Sponsor