Sponsor

Un Sanga “On&Off” non riesce a vincere contro Pontevico al termine di una partita decisa all’ultimo giro d’orologio. Alle giovani Orange va sicuramente il merito di aver tenuto aperto un match che per tre quarti era stato saldamente nelle mani delle ospiti, anche se c’è qualche rimpianto per i troppi break subiti, frutto soprattutto delle difficoltà nei rimbalzi difensivi.

Partenza shock per le padroni di casa che dopo 5 minuti di gioco si trovano sotto per 13-1; le ragazze di Coach Fassina non riescono a trovare spazio nel pitturato e le percentuali dalla media non aiutano. Negli ultimi minuti del quarto qualcosa si muove e un canestro sulla sirena porta le padroni di casa al primo riposo sotto di 10 punti (7-17).

Pontevico prova a ruotare le proprie giocatrici all’inizio della seconda frazione di gioco e le Orange sono brave ad approfittarne piazzando un parziale di 10-2 che obbliga la panchina pontevichese al time-out e a rimettere in campo il proprio starting-five che subito propizia il 9-0 di parziale ospite e che, a fine quarto, porterà le bresciane a chiudere sul +16.

Sponsor

Dopo la pausa lunga il Sanga sembra avere più energie e, grazie anche ai primi punti delle proprie lunghe, comincia una lenta rimonta che porterà le due squadre alla terza sirena su 38-48 per Pontevico. Le padroni di casa però sono fisicamente più pronte delle avversarie e lo si vede all’inizio del quarto periodo quando ritmi più alti al parziale di 10-0 Sanga che vale il primo pareggio da inizio gara. Time Out obbligatorio per le ospiti che devono anche gestire il bonus a sfavore. Le Orange, pur non riuscendo ad andare con continuità in lunetta, mettono finalmente la testa avanti dando il via ad una dinamica di sorpassi e controsorpassi fino al 54 pari, quando le biancoblu si portano sul +5.

Le Orange con 30 secondi sul tabellone riescono a portarsi ad un solo possesso di distanza; Pontevico gioca con il cronometro ma non riesce a chiudere la partita dando alle padroni di casa la possibilità di tentare il tiro del pareggio. La gestione dell’ultimo possesso, con cinque secondi sul cronometro, non è delle migliori e porta il Sanga a doversi accontentare del referto giallo mantenendo però il vantaggio nello scontro diretto.

Prossimo appuntamento 2 maggio in trasferta al PalaIseo contro Bresso

 

Sponsor