Sponsor

Due partite vincendo ogni singolo quarto che valgono il passaggio del turno: i ragazzi del Sangabaskin si presentano così al torneo della ripresa. Due prestazioni importanti che hanno caratterizzato una lunga giornata di sport ospitata con grande simpatia, passione e gentilezza dall’ASDO Carugate.

La prima partita è stata proprio quella tra la compagine Orange e i padroni di casa di Carugate. Il primo canestro in un match ufficiale dopo quasi due anni porta la firma di Andrea che si conferma una garanzia in Pivot. Eugenio parte subito con le marce alte ispirando l’immediata fuga del Sanga, Francesco non è da meno e si accoda garantendo punti e difesa. Giulia e Libo possono quindi giocare sul velluto andando ad innescare i propri cannonieri  mentre Enrico corre e difende per tutti. Nella prima girandola di cambi entrano Damiano e Daniele che si fanno trovare pronti all’appuntamento con il canestro.

Nel secondo quarto cambiano gli interpreti ma non lo spartito: Beatrice, all’esordio in maglia Sanga, dà un’iniezione di fisicità alla partita seguita a ruota da Lorenzo che alla sirena finale si addosserà oneri e  onori legati ai 100 punti di squadra. Alberto e Elena sono perfetti nell’area piccola mentre Irene svaria su entrambi i fronti offensivi alternandosi con Matteo bravissimo nel fornire i pivot di palloni. La partita prosegue con il Sanga in continuo controllo fino alla sirena finale che fissa il punteggio sul 104-62

Sponsor

Alla luce del risultato della prima partita il duello con Rho vale il passaggio del turno.  Le tigri mettono subito in chiaro le cose scappando sul +9  grazie ai soliti Andrea ed Elena perfetti in area piccola così come ottimi sono Eugenio e Francesco; Andrea M. alza la voce con due bei canestri mentre Enrico non si vergogna quando Rho prova a buttarla sul fisico.

I verdi intuiscono di averne di meno e provano a sporcare la partita, ma Giulia prima e Beatrice poi  regolano velocemente i pari ruolo avversari; Irene e Simona si fanno trovare pronte nei duelli fisici contro i ruoli quattro avversari confermandosi spine nel fianco per i rhodensi, mentre Libo, impegnato nei duri confronti fisici sotto canestro, addolcisce una prestazione horror dalla lunetta trovando il primo punto in maglia Sanga. Sempre sotto canestro si fa valere Lavinia la cui difesa è già diventata un prezioso marchio di fabbrica.

Coach Calastri predica calma consapevole della forza dei suoi; il campo le dà ragione come dimostrano la prestazioni di Gianluca, che infiamma la retina del canestro basso, e di Capitan Nick che pur non trovando la via del canestro è preziosissimo nella parte centrale del campo. Sanga che può controllare i ritmi fino alla fine quando, sulla sirena, la tripla di Andrea fissa il punteggio sul 102 a 76.

Sanga che quindi vola alla seconda fase del torneo e che  tornerà in campo già settimana prossima per un nuovo triangolare che qualificherà alle fasi interregionali.

Sponsor