Sponsor

Il Ponte Casa D’Aste torna alla vittoria nel match casalingo contro Carugate. Derby che va quindi alle Orange al termine di una partita dai ritmi non particolarmente alti e che si è dimostrata equilibrata fino alla fine.

Partenza a bassi giri per entrambe le squadre con Carugate che ne approfitta per fare corsa di testa grazie alle giocate di Diotti. Sanga che mette la testa avanti grazie ad un parziale di  6-0 firmato da Laube, Madonna e Vida che indirizza la gara verso il 17-13 della fine del primo quarto.

Seconda frazione a ritmi non troppo diversi con il Sanga che allunga sul 20-13 grazie a Penz e Vida con Carugate che non approfitta di alcune triple aperte. Orange che a metà del secondo quarto volano sul +12 grazie alla tripla di Beretta che conclude il parziale di 7-0 ispirato da Vida e Guarneri. Carugate che contiene i danni ma in ogni caso si va al riposo lungo sul 32-19.

Sponsor

Secondo tempo che si apre con il 5-0 di parziale delle ospiti che induce coach Pinotti a chiamare time-out dopo meno di 90 secondi. Si chiude quindi la difesa delle Orange mentre l’attacco continua a fare fatica fino al bel canestro di Novati che riporta il Sanga in doppia cifra di vantaggio. Carugate che reagisce  riportandosi sul -6 ma  Beretta con 5 punti consecutivi a permette alle milanesi di conservare un significativo margine di sicurezza. I ritmi tornano ad abbassarsi e così le carugatesi trovano la forza per trovare addirittura il pareggio a pochi secondi dalla fine del quarto.

Canova al pronti via con un gioco da tre punti regala il vantaggio alle sue. Risponde subito Guarneri che si inventa il canestro del pareggio a cui fa eco la bellissima tripla di Beretta che riporta il punteggio sul 48-45.  Tassametro che continua a correre ed è Madonna a portare il punteggio sul  55-45. Carugate però non ne vuol sapere di arrendersi e torna velocemente sul -5. Guarneri su assist di Madonna segna i due punti del +7 e nell’azione successiva Vida incassa il quinto fallo di Tulonen. A questo punto l’ultimo minuto di gioco serve solo a stabilire il punteggio finale che viene fissato sul 58-50 in favore delle Orange.

Coach Pinotti a fine partita dichiara: “Potevamo sicuramente fare meglio, siamo partiti bene e poi ci siamo fatti riprendere. Quando il terzo quarto si è chiuso con il punteggio in parità temevo che potessimo pagare psicologicamente le due sconfitte precedenti; ho chiesto quindi alle ragazze di ripartire dall’inizio eseguendo quello che avevamo preparato come se fosse uno spartito. Il fatto di concentrarsi sull’esecuzione ci ha liberato di testa e i risultati si sono visti. Segnalo la prestazione di Guarneri che oltre alle buone statistiche era ovunque in campo anche quando gli arbitraggi la penalizzano nonostante i tanti colpi che prende ogni partita. Spero che si sia tornati in una fase ascendente dopo due sconfitte legati a degli episodi. Adesso testa alla partita contro Castelnuovo la partita che potrebbe fare da spartiacque nella corsa alla Coppa Italia, una partita fondamentale per il nostro prossimo futuro.

Il Ponte Casa D’Aste – GBC: Di Domenico ne, Novati 4, Guarnieri 8, Beretta 14, Viviani 3, Laube 2, Penz 4, Vacchelli ne, Rapetti ne, Angelini, Vida 13, Madonna 10.

Carugate: Faroni, Bairdo 6, Meroni, Nespoli, Usuelli, Diotti 11, Lavezzi 1, Canova 10, Grassia 2, Tulonen 18, Carmeli ne.

Sponsor