Sponsor

Il Ponte Casa D’Aste supera anche l’esame Costa Masnaga e centra il nono successo consecutivo. Le Orange vincono per 67-58 giocando una partita matura contro una squadra mai doma capace di mettere in campo tanta intensità oltre alla qualità delle proprie singole. Le ragazze di coach Pinotti sono state brave a dettare il ritmo della gara esibendo un gioco corale che si è contrapposto alla grande prestazione individuale di Eleonora Villa cha ha segnato 23 dei 58 punta di Costa.

Partenza fulminea del Sanga che segna subito tre triple con Penz e Novati che propiziano il parziale di 11-2 che costringe la panchina di Costa al time-out. Al rientro in campo arriva la reazione ospite guidata da Villa, che si dimostrerà la vera protagonista dell’attacco di Costa, il controparziale si concretizza quindi con il 15-15 con cui si va alla prima pausa.

Nel secondo quarto la difesa del Sanga rimane di alto livello e in attacco la regia di un’ottima Tay Madonna (che chiuderà la partita con 7 assist) permette a tutte le ragazze di coach Pinotti di trovare la via del canestro; la tripla di Beretta segna quindi il nuovo allungo Orange che arrivano anche al +9. Le ospiti fanno fatica a trovare canestri dal campo ma riescono a rimanere a contatto grazie ai tanti viaggi in lunetta di Brossman; si va così all’intervallo lungo sul 34-29.

Sponsor

Nel secondo tempo l’inerzia della gara continua ad essere delle Orange che, grazie alla propria difesa attenta, riescono ad ampliare il proprio vantaggio toccando finalmente la doppia cifra i virtù della tripla di Novati e del canestro di Van Der Keijl. Le esterne di Costa guidate dalla solita Villa riescono a ridurre il gap e alla penultima sirena il tabellone recita 51-44 in favore delle milanesi.

Nel quarto periodo la partita diventa fisica e un po’ più nervosa, questo però non fa perdere la concentrazione alle Orange che come la proverbiale goccia continuano a scavare la pietra e quindi ad ampliare il vantaggio. Villa si conferma in stato di grazia e cerca di tenere in partita le sue è a tre minuti dalla fine che si chiude il match con una spettacolare di Toffali che propizia poi la tripla di Beretta che vale il +14. Gli ultimi possessi servono quindi solo a stabilire il punteggio finale che viene fissato sul 67-58

Coach Franz Pinotti a fine partita ha dichiarato: “E’ stata una partita a scacchi dal punto di vista tattico; controllare il ritmo della partita era una delle nostre priorità, insieme al fermare ogni possibilità di contropiede, che abbiamo centrato cercando di limitare la loro energia e stando attenti non subire la loro asfissiante pressione difensiva. Loro segnano quasi 80 punti a partita e noi le abbiamo tenute a 58; anche a rimbalzo le abbiamo costrette ad andare sotto-media. Costa è una squadra straordinaria che ha il ritmo dell’A1, e non potrebbe essere altrimenti visto che il nucleo delle giovani l’anno scorso ha giocato il massimo campionato. Occorreva una partita di grande disciplina tattica e grande attenzione difensiva, e devo ringraziare tutte le ragazze perché hanno giocato una partita straordinaria figlia della grande applicazione corale durante gli allenamenti in settimana. Una cosa che mi fa piacere notare è la distribuzione delle realizzazioni con molte delle nostre giocatrici che sono andate in doppia cifra o che comunque l’hanno sfiorata. Sì è vero dopo stasera siamo ad una vittoria dalla qualificazione alla Coppa Italia che per noi è sempre stata un sogno, ma il nostro obbiettivo è di continuare a crescere come gruppo visto che abbiamo ragazze come Maddy Hatch che si stanno integrando bene nel gruppo e che potranno aiutarci nelle prossime partite”.

Sponsor