SponsorSmiley face

Mestre , 13 gennaio 2013.
Dopo una partita tiratissima la Lops Arredi esce dal Taliercio a mani vuote e con la netta sensazione di aver gettato al vento una ghiotta opportunità. Le due squadre hanno dato vita ad un match all’altezza della loro classifica, risolto solamente negli ultimissimi istanti.
L’equilibrio dominante lo dimostrano i numeri: trenta punti circa a referto per
ogni quarto e vantaggi sempre minimi da ambo le parti.
Venezia parte bene e guida fino all’ottavo quando una bomba di Frantini sigla il
sorpasso. Il primo scarto sopra a un canestro di distanza arriva al sedicesimo: 26-22.
Milano ricuce subito e si va al riposo in perfetta parità: 30 a 30.
Si ricomincia e la solfa non cambia: 43-40 al 26°, 45-48 al 31°. Si arriva così ad un
finale da cardiopalma. A due minuti dal termine (sul 59-58) si scaviglia Stabile (foto),
Pastorino commette il quinto fallo (-1.41) ma Melchiori fa 0/2 dalla lunetta.
Il Sanga non ne approfitta e Mandache punisce: 61-58 quando manca 1’11”. Due liberi
di Lepri dall’altra parte e altrettanti a disposizione di Botteghi, sul 61-60 a 15 secondi
dalla sirena. La mano trema, ancora 0/2 e rimbalzo di Lepri che però perde palla.
Fallo su Carangelo che fa invece uno su due. Time out Pinotti e rimessa in attacco per la
Lops ma Frantini e c. rifiutano l’ennesimo regalo dell’Umana: ancora palla persa e
finisce 62-60.

Leggi nuovo PINK BASKET

Serie A2 Girone A – Seconda giornata ritorno

Umana Venezia – Lops Arredi Milano 62-60 (14-15 30-30 45-46)

Umana Venezia: Melchiori 9, Carangelo 3, Pertile 4, Vian 10, Mandache 16,
Botteghi 7, Meneghel 5, Penna 5, Scaramuzza 3, Marangoni n.e.
Allenatore: Liberaloto.

Lops Arredi Milano: Stabile 14, Frantini 5, Gottardi 6, Pastorino 9, Zanon 16, Calastri 8, Lepri 2, Pulvirenti, Montuori n.e., Gusmaroli n.e.
Allenatore: Pinotti.

Arbitri : Traspedini di Verona e Brotto di Romano d’Ezzelino (VI).

SponsorSmiley face