SponsorRE POWER

Si sapeva alla vigilia, Il Ponte Casa D’Aste- Broni aveva tutti gli elementi per essere una partita accesa, e così è stata. Le ragazze di coach Pinotti superano a pieni voti il difficile esame Broni con una prestazione solida e una gestione del finale di partita esemplare, una prova che legittima ulteriormente il primato in classifica. Una vittoria festeggiata anche con un ospite d’eccezione, l’assessore allo sport del Comune di Milano, Martina Riva, che a fine gara ha salutato il team Orange dopo aver assistito al match.

Sponsor

L’approccio alla gara non soddisfa coach Pinotti che chiama timeout dopo solo 50 secondi  sullo 0-3. Broni gioca ad alto ritmo trovando  i canestri di Manzotti e Colli per il primo allungo biancoverde (11-2).

Arriva quindi la risposta del Sanga che con due triple ( firmate da Madonna e Toffali) e due canestri di Van der Keijl accorcia le distanze (10-11).  Le triple di Penz e Madonna danno quindi il primo vantaggio alle Orange (15-14). Ci pensano iI centro olandese e la penetrazione di Toffali a fare andare le due squadre al primo riposo sul 19-16

Apertura di secondo quarto con Guarneri protagonista. Il capitano  orange risponde alla tripla di Kanzy con due canestri consecutivi di fondamentale importanza. 4 liberi di Toffali danno un po’ di ossigeno all’attacco milanese che fatica a trovare il canestro contro la difesa ospite. Tuttavia il  secondo quarto si chiude sul 33-27 per le padrone di casa. Nel terzo quarto Broni continua a farsi sotto mentre l’attacco del Sanga si sblocca dopo 4 minuti e mezzo con la tripla di Penz.Il canestro di Van der Keijl su assist di Madonna costringe Broni al timeout sul 38-37. Novati pesca dal cilindro quattro punti di gran classe che riportano il Sanga a due possessi di vantaggio (42-37).  Terzo quarto che si chiude quindi sul 44-41. Nel quarto periodo De Pasquale segna il sorpasso di Broni quando mancano 6 minuti alla fine.  Van Der Keijl subito però trova dalla lunetta i punti del contro sorpasso (48-47); è quindi Madonna a regalare il possesso pieno di vantaggio a 5’ dalla fine, sempre dalla lunetta. Un alto-basso tra Van Der Keijl e Guarneri vale il +5 Sanga che diventa +7 grazie al due su due di Toffali sempre a cronometro fermo. Broni dopo il time-out rientra in campo e segna un rapido 4-0 che tiene aperto il match. A due minuti dalla fine Madonna inventa per Guarneri che subisce il fallo e con l’ennesimo viaggio in lunetta riporta il Ponte Casa D’Aste sul +5.  Broni cerca con insistenza il tiro da tre ma senza risultati, è invece Bonomi a segnare dalla lunga regalando il +8 alle milanesi quando mancano 65 secondi alla fine.  Sanga che nell’ultimo minuto imbriglia il cronometro e i falli di fine partita (tra cui due falli tecnici ai danni di Manzotti e la Panchina ospite) servono solo per fissare il punteggio finale sul 62-51.

Coach Pinotti a fine partita dichiara: “È stata una partita vera con ritmi e intensità da playoff. Non abbiamo mai mollato un centimetro mostrando tutta la nostra forza. Ci sono stati dei momenti non semplici, forse abbiamo perso un po’ di ritmo anche a causa della pausa della settimana scorsa ma abbiamo reagito da grande squadra. Non mi stancherò mai di dirlo: la forza di queste ragazze sta nel gruppo che supera la somma delle singole individualità ed è su questo concetto che dobbiamo continuare la nostra marcia. Il nostro finale è da incorniciare: una calma olimpica in mezzo a una bolgia dentro e fuori dal campo. Adesso ci avviciniamo alla Coppa Italia e il nostro sogno è che quel week end sia il più lungo possibile. Prima però testa a Trieste, ultima trasferta prima di Battipaglia. Serve stare sempre concentrate e sul pezzo”.

Sponsor