SponsorRE POWER

La partenza razzo dell’Alama San Martino di Lupari è decisiva nelle prima partita del girone di ritorno del Repower Sanga Milano. Partita complessa per le ragazze di coach Pinotti che cercano la reazione nel terzo quarto dovendo cedere però il passo ad un team veneto apparso in splendida forma.

Sponsor

L’ Alama impone alti ritmi sin dalla palla a 2 con D’Alie favorisce i canestri di Conte; il Repower cerca con insistenza le proprie lunghe ma la difesa aggressiva delle ospiti giustifica il  16-2 iniziale. E’ Vintsilaiou a interrompere il parziale delle lupe che però non accennano a diminuire la propria intensità. La tripla di Beretta accende il pubblico orange e sblocca l’attacco Sanga che si porta sul -8 con Turmel, Diallo e la stessa Beretta. La partita si attesta su punteggi altissimi grazie alle ottime percentuali al tiro dell’Alama e alla fiammate di Beretta e Vinstilaiou. L’ultimo acuto del quarto è delle giallo nere che si portano sul 20-39.

A inizio secondo quarto coach Pinotti si gioca la carta della zona e questo sembra abbassare i ritmi del match mentre Beretta continua a far vedere belle cose in attacco. Coach Piazza, allargate le rotazioni, nonostante il +21 non sembra soddisfatto delle prestazione delle sue come testimoniano i due time-out chiamati dalla panchina veneta nel giro di due minuti. Il Repower cerca di recuperare qualche punto ma la precisione al tiro di Conte vanifica gli sforzi delle Orange. Alla pausa lunga il tabellone segna il punteggio 39-61.

Dopo la pausa lunga il Sanga abbassa il quintetto alla ricerca di migliori accoppiamenti difensivi; la scelta paga dividendi soprattutto in attacco grazie ai canestri di Dieng, Beretta e Penz che riportano il Repower sul -18 inducendo coach Piazza la time-out. Al rientro in campo la tripla di Penz dà entusiasmo al pubblico ed energia alle Orange mentre per l’Alama si registra il primo passaggio a vuoto in attacco. D’Alie torna a prendere in mano l’attacco ospite; è però un gioco da tre punti di Turcinovic a riportare le ospite sul +20 (52-72) che è anche il differenziale con cui si va all’ultimo riposo.

Il gioco da tre punti di Turmel riporta il Repower sul -17 in una partita che però va spegnendosi possesso dopo possesso.  Le Orange diventano frenetiche in fase di possesso favorendo la difesa delle lupe che provano a dilagare. Gli ultimi minuti non aggiungono molto alla gara e l’Alama vince con merito per 63-96.

Coach Franz Pinotti a fine partita dichiara: “Questa partita rappresenta un passo indietro rispetto al trend di miglioramento visto nelle ultime settimane: sicuramente paghiamo il fatto di aver recuperato molte giocatrici solo da poco e questo lo abbiamo pagato dal punto di vista fisico. Adesso si tratta di tornare in palestra con umiltà partendo dalle basi”.

Sponsor