SponsorRE POWER

Il Repower Sanga torna alla vittoria imponendosi su Battipaglia 79-82 al termine di una partita dal gusto di post-season per intensità fisica e tensione. Brave le ragazze di coach Pinotti a reagire ad una partenza difficile e a trovare protagoniste diverse nelle varie fasi della gara. Una vittoria importante che suggella sicuramente lo scontro diretto contro la compagine campana che ha dimostrato a sua volta di essere in evidente crescita.

Sponsor

Repower che trova il primo canestro della partita con Guarneri, il capitano del Sanga firma anche il terzo punto del match prima della reazione delle padroni di casa che piazzano un parziale di  11-0 che costringe coach Pinotti a chiamare time-out. Al rientro in campo le milanesi ritrovano la via del canestro con le triple di Turmel e Tulonen che  riportano le Orange sul -6 (15-9).  I canestri di Potolicchio regalano il vantaggio in doppia cifra alle padroni di casa con le Orange che sbagliano molti tiri aperti. Si va quindi al primo riposo sul 25-14.

Toffali trova il primo canestro della sua partita ma prontamente arriva la facile penetrazione di Seka a tenere invariata la situazione. Il Repower ritrova intensità in attacco grazie al quintetto piccolo mentre Ferrari continua ad essere una vera spina del fianco per la difesa Orange. Vintsilaiou mette grande energia e in una partita improvvisamente dominata dagli attacchi  e il Repower si riporta sul -6 (36-30) grazie anche alla capacità di trovare punti importanti dalla linea dell carità. Battipaglia ferma la partita con un time-out ma al rientro in campo è di nuovo Toffali a fare la voce grossa con quattro punti consecutivi a cui si aggiunge il canestro di Penz che riporta il punteggio in parità il punteggio (36-36). Diallo riporta in vantaggio il Repower ma a questo punto le triple delle solite Potolicchio e Ferrari frenano il parziale delle milanesi portando il punteggio sul 42-38 che diventa 48-44 quando le due squadre vanno negli spogliatoi.

E’ Diallo a firmare la prima marcatura del secondo tempo (48-46) mentre i ritmi si abbassano considerevolmente. I canestri di Penz e Diallo riportano le milanesi in testa mentre per Battipaglia è Seka a fare la differenza in positivo e negativo. Le campane si trincerano dietro la zona e le due squadre iniziano una fase di sorpassi e controsorpassi senza che venga piazzato alcun parziale degno di nota. E’ Vinstilaiou a regalare un nuovo acuto alla partita con 5 punti consecutivi che costringono la panchina battipagliese a chiamare il time-out mentre il tabellone recita 55-59. Coach Pinotti deve gestire una complessa situazione di falli con le campane che, non riuscendo a trovare canestri dal campo, ritrovano il -1 ai tiri a cronometro fermo. Le due squadre si presentano all’ultima frazione sul 61-63.

Yurkevichus trova due canestri che portano Battipaglia sul +2 dopo 50” e inducono coach Pinotti a fermare immediatamente la partita. Arriva prontamente la reazione Repower con Madonna che segna una tripla e incassa un importante fallo in attacco di Johnson. Le triple di Ferrari e Potolicchio valgono il 71-68. La partita diventa sempre più tesa e le padroni di casa si presentano sul + 4 quando mancano 250”.  Toffali dalla lunetta dimezza lo svantaggio delle milanesi mentre la terna arbitrale cerca di tenere in mano la gara con risultati alterni. Madonna di personalità, con il Repower sotto di 3 punti e un minuto da giocare, prende e realizza la tripla del pareggio (78-78). Potolicchio dalla lunetta sblocca il punteggio (79-78) ma subito Diallo riporta in vantaggio le milanesi che sull’azione difensiva successiva recuperano palla per affidarla a Madonna che dalla lunetta è glaciale segnando i tiri liberi del 79-82 con 8 secondi sul cronometro. La difesa milanese toglie il tiro da tre alle battipagliesi e valgono la seconda vittoria stagionale.

Coach Franz Pinotti a fine partita dichiara: “Sono estremamente felice; a inizio anno, quando abbiamo lavorato al roster, siamo partiti con l’idea di volere soprattutto una squadra che giocasse da squadra. La vittoria di stasera va in questo senso, è stato un successo del collettivo, con tutte le 10 giocatrici che hanno segnato il referto e si sono distribuite il minutaggio. Tutte sono state fantastiche, portando il proverbiale mattoncino e, anche gli errori sono stati quelli giusti, quelli di chi si sforza di giocare sempre in maniera collettiva. Sicuramente abbiamo dei margini di miglioramento sia a livello di individuale, con alcune ragazze che devono ancora recuperare totalmente il ritmo partita, che di squadra, ma la strada è quella giusta”.

 

 

Sponsor