SponsorRE POWER

Cede alla distanza il Repower Sanga Milano in casa dell’E-work Faenza. Un bell’avvio non basta alle ragazze di coach Pinotti per venire a capo di una Faenza brava a trovare sempre una giocatrice in grado di tenere alto il voltaggio della gara. Un brutto quarto parziale, favorito da alcune chiamate arbitrali dubbie nei momenti chiave, fa pagare più del dovuto alle Orange che forse meritavano un differenziale meno severo.

Sponsor

Dixon segna il primo canestro di una partita che parte a ritmi compassati. La penetrazione di Toffali dà fuoco alle polveri alzando il voltaggio del match con Faenza che però fa corsa di testa portandosi sull’8-2. Le Faentine cercano la fuga grazie ai canestri di Dixon ma Diallo trova 5 punti pesanti che valgono il -3 (10-7). I due coach provano mischiare le carte con cambi e difese a zona. Tulonen riavvicina le milanesi (12-11) ma Dixon continua il suo monologo offensivo tenendo a distanza le Orange. Milano rimane a attaccata alla partita e trova il sorpasso all’ultimissimo secondo della frazione con la tripla sulla di Madonna (14-16).

La partita vede riabbassarsi i ritmi e le padroni di casa cercano di approfittarne tornando in vantaggio (18-16). Madonna ruba palla in transizione e lancia Penz che segna il canestro della nuova parità a quota 18.  4 punti consecutivi di Tagliamento valgono il 24-20 e costringono coach Pinotti a fermare la partita. Dopo una serie di palle perse arriva la tripla di Beretta a dare una scossa alle Orange che si riportano così sul -1 in un match a punteggio bassissimo. È ancora Tagliamento ad alzare il voltaggio della partita con Faenza che tocca anche il +7. Repower che però rimane attaccata alla partita e trova con Bonomi la tripla del -3 quando mancano 15’’ all’intervallo.  Sempre Bonomi ha in mano la palla del pareggio ma manca la tripla portando le due squadre all’intervallo sul 35-32.

La ripresa parte con il 6-2 delle Faentine che ritrovano punti da Dixon che aveva chiuso il primo tempo con problemi di falli. Repower che fa fatica in attacco sbagliando anche canestri semplici e le padroni di casa ne approfittano con Tagliamento che le riporta sul +10 (46-36). La reazione delle milanesi è firmata Turmel, con la giocatrice francese che segna 6 punti consecutivi riportando il Repower sul -4. Peresson prende in mano le operazioni per Faenza segnando la tripla del 52-44. Le due squadre vanno all’ultimo riposo sul 54-47.

Frenetico l’avvio dell’ultimo quarto con Faenza che prova a scappare via approfittando di qualche errore di troppo delle milanesi, dopo 3′ e il tabellone che segna 58-49. Le triple di Peresson e Niemojewska valgono il +15 per l’E-Work con il Repower che fa fatica in attacco e sembra disunirsi in difesa. A 200 secondi dalla fine Faenza è sul +20 e di fatto la partita finisce. Il risultato finale viene fissato sul 77-58.

Coach Pinotti a fine partita dichiara: “E’ stata una bella partita per oltre tre quarti come dimostra l’andamento della gara punto a punto. Nel quarto parziale penso di poter dire che alcune decisioni arbitrali quanto meno dubbie avvenute in momenti chiave abbiano fatto prendere alla partita una certa direzione. Alcuni fischi sono stati veramente difficili da digerire e non è un caso che le ragazze in campo si siano innervosite. Perdere dispiace sempre, quando avviene così un po’ di più”.

 

Sponsor