SponsorRE POWER

Un Repower dai due volti torna dalla Sicilia con una sconfitta, a vincere infatti è il Passalacqua Ragusa al termine di una partita in cui si è rivelato decisivo l’allungo delle siciliane nel finale di terzo quarto.

Sponsor

Primo quarto ad alto ritmo con le padroni di casa che fanno corsa di testa sin da subito grazie al parziale di 5-0 firmato da Thomas e Jakubcova. Il Repower trova la reazione con Dornstauder e Beretta e si arriva a metà frazione sul 12-8. Inizia una fase frenetica del match con entrambe le squadre che sbagliano molto in attacco, a farla da padrona è Milazzo che firma il primo vero tentativo di fuga delle ragusane che chiudono il periodo sul 21-13.

Pastrello apre la seconda frazione con una tripla a cui risponde Dornstauder da dentro l’area. Milazzo porta sul 31-15 le padroni di casa che alzano notevolmente la propria intensità in difesa e a rimbalzo mentre l’attacco milanese fatica a trovare soluzioni. Madonna e Vintsilaiou trovano punti per il Repower  ma subito arriva la tripla di Thomas che riporta sul +16 le siciliane. Madonna dai 6,75  prova a ridare energia all’attacco milanese che poi trova anche il canestro dal post di Turmel che riporta il Repower sul -11 inducendo coach Lardo al time-out; È però di Jakubcova l’ultimo canestro del primo tempo che manda le squadre negli spogliatoi sul 38-25.

Bella partenza di secondo tempo per il Repower che con pazienza trova la tripla di Toffali (38-28). Miccoli risponde alla numero “0” orange dall’arco e ingaggia un duro duello con le lunghe milanesi con gli arbitri che decidono di utilizzare un metro quantomeno curioso che spesso perdona la giocatrice di Ragusa. Dornstauder si lamenta per i contatti e riceve un fallo tecnico ma il Repower torna lo stesso sul -9 con coach Pinotti che decide di chiamare time-out in un momento in cui la partita sembra innervosirsi. Milazzo continua ad essere il centro dell’attacco siciliano mentre il Repower cerca punti dalle proprie lunghe. Si abbassano ritmi e le percentuali realizzative delle due squadre; Vintsilaiou dalla lunetta riporta il Repower sul -7, ma subito Juskaite riconduce le sue in doppia cifra di vantaggio. Due brutte palle perse delle Orange vengono convertite in canestri dalla Passalacqua, si va così all’ultimo riposo sul 56-42.

Ad inizio di quarta frazione fa il suo ingresso Bonomi che subito trova due punti (56-44); Milazzo si conferma un rebus difficile per la difesa milanese. La partita si spegne possesso dopo possesso con le due squadre piuttosto imprecise al tiro, le padroni di casa ne approfittano per migliorare le proprie statistiche andando a chiudere la partita sul 73-54.

Coach Pinotti a fine partite dichiara “Hanno preso 10 rimbalzi più di noi e hanno tirato meglio da tre. Ragusa ha giocato con maggiore intensità, voglia e dinamismo rispetto a noi. Questa partita rappresenta un passo indietro rispetto al derby di settimana scorsa. L’unica nota positiva la trovo nel recupero che abbiamo avuto nel terzo quarto quando dal -15 siamo rientrati sul -7. Purtroppo abbiamo vanificato questo sforzo con tre brutte palle perse e che ci hanno riportato sul -14 in poco tempo. Ci manca continuità nel corso dei 40′ e contro squadre come Ragusa i momenti di calo si pagano sempre”.

Sponsor