Sponsor

Partiamo dagli ultimi due quarti, affrontati con il giusto atteggiamento: tanta energia in campo, un pressing asfissiante, raddoppi su tutto il rettangolo di gioco, lotta per ogni rimbalzo, tuffi sul parquet a contendersi la palla.
Questa aggressività, questa voglia di non mollare, porta a una serie di palle recuperate e per ben tre volte le avversarie non riescono a chiudere l’azione entro i 24 secondi: la logica conseguenza è una rimonta che ha dell’incredibile, le milanesi passano in sei minuti da -19 a -4.
Purtroppo paghiamo dazio andando presto in bonus, Albino respira e chiude ancora in vantaggio il terzo parziale.
Nell’ultimo periodo ancora un grande Sanga, stessa ferocia, riusciamo a rientrare in partita, al 37’ siamo di nuovo a -3 ,ancora una volta  inizia il festival dei tiri liberi e qui finisce la partita.
Purtroppo nei primi 20 minuti siamo andati sotto di 19 ma ora sappiamo che ce la possiamo giocare, a patto di  mettere in campo l’energia e la concentrazione per tutti i 40 minuti, fin dalla palla a due.
Per fare ciò è obbligatorio che tutte le ragazze, nessuna esclusa, quando chiamate in campo, giochino con questo spirito, solo cosi saremo competitive e le avversarie dovranno sudare per superarci.

Sanga – Albino 52 – 67 (8-23, 19-37, 40-50)

Sanga: Calciano  2, De Moliner 4, Fusi 13, Gandola 8, Lauro, Mazzocchi 6, Mischiati, Poggi, Sanna, Stilo, Taverna 11, Tafuro 8. All. Piccinelli. Ass. Colombo

Sponsor