Sponsor

Le U14 Orange chiudono in bellezza la prima fase del campionato travolgendo in casa il San Pio X.

Apre le marcature il Sanga con Viganò dopo alcune azioni confuse. Poi ancora Viganò e una penetrazione di Memoli cominciano a scavare un solco nel punteggio tra le due squadre che il San Pio non riuscirà a ricucire, pur realizzando qualche bella azione durante la partita.
Montrasio segna un bel canestro superando un’iniziale titubanza e trasforma il libero per il fallo subito, dando inizio alla sua migliore prestazione nelle U14.
La difesa un po’ allegra del Sanga non causa troppi danni grazie alla netta superiorità rispetto alle avversarie; ad Amato e Guidoni che colpiscono da fuori, il San Pio prova a rispondere con qualche contropiede.
Le nostre ragazze conducono senza eccessivi affanni ma non costruiscono subito il break che sarebbe sicuramente stato alla portata se cercato con maggiore determinazione.
Carozzi spadroneggia sotto le plance carpendo diversi rimbalzi offensivi, subendo anche un fallo e trasformando parzialmente i liberi, mentre Camponovo si applica con molta efficacia ai recuperi; si vede anche (finalmente) un bel triangolo Delihasanovic-Montrasio chiuso con canestro (ai vecchi tempi chiamato dai-e-vai).
Il primo quarto finisce con un comodo 20-5; il San Pio non è mai stato in grado di impensierire seriamente le Orange che hanno giocato con notevole (e talvolta eccessiva) disinvoltura, palesando però qualche difficoltà ad attaccare a difesa schierata.

Si riparte con qualche errore di troppo al tiro ma il predominio a rimbalzo consente numerosi secondi e terzi tiri che le nostre riescono a segnare. Nel secondo parziale ricordiamo una grande azione di squadra con Delihasanovic che segna dopo ben 4 passaggi in velocità delle Orange, che quando si tratta di attaccare in contropiede danno il meglio di sé, mentre contro le difese schierate hanno ancora parecchio da lavorare.
Si risveglia un po’ il San Pio, che segna due canestri di fila approfittando di un momento letargico del Sanga, poi Grassi ristabilisce le gerarchie colpendo da fuori e Memoli chiude il discorso con un’entrata centrale.
Si prospetta una vittoria con un punteggio largamente a favore del Sanga, dato il parziale di 53 a 12.

Sponsor

Nel terzo quarto si ricomincia con una gran penetrazione di Carozzi vanificata però da una conclusione poco convinta che dà il la ad una serie di errori sciagurati del Sanga sotto canestro, finché Minci subisce fallo e trasforma 1/2 i liberi.
Guidoni piazza una bella tripla e a seguire serve il taglio di Carozzi che segna.
San Pio risponde da fuori, siamo in una fase a dir poco caotica, con diversi errori sotto canestro e tiri sbagliati o non ragionati.
Tutte le Orange entrano nel tabellino dei marcatori.
La partita oramai non ha più storia, e anche coach Colombo adotta l’arma dell’ironia anziché dell’urlo per indirizzare le Orange, provocando un certo sollazzo nel pubblico; il quarto si chiude sul 83-21.

Gli ultimi dieci minuti sono ricchi di recuperi del Sanga e conseguenti canestri in contropiede, da notare un’elegante entrata centrale di Montrasio chiusa con un semigancio.
Nell’ultima parte del tempo, che vede le nostre oramai allo stato brado, si mette in evidenza Grassi che porta a casa una penetrazione, un canestro dopo la cattura di un rimbalzo e il canestro del superamento dei cento punti (con notevole sollievo da parte degli altri genitori in tribuna, data la regola che prevede da parte della marcatrice la fornitura della merenda al successivo allenamento). Quindi grazie Franci!!

Sanga – S.Pio X 103-27 (20-5, 33-7, 30-9)
Top scorer: Viganò con 21 punti, seguita da Memoli con 14 e Delihasanovic e Montrasio con 12.

Sponsor