Sponsor

000011001001…VOILÀ!! Dopo una cyberpausa di qualche settimana, riecco un tornado di pixel incandescenti per celebrare l’odierno candeggio a 90 gradi dell’onta targata Gamma subita dai nostri felinotti nel girone di andata. Questa volta si è giocato al PalaFrigia e questa volta gli Dei del basket riuniti in Cassazione hanno finalmente ristabilito Giustizia. Proprio cosi!

L’andata fu amara per le nostre nano-belve striate, che dopo aver dominato per i primi due tempi, finirono in modalità autodistruzione nel terzo per poi essere scippate nel finale con la complicità di Miss Follia e Mister Destino Cinico e Baro fidanzati per l’occasione.

Veniamo alla cronaca di oggi. Partenza “drugster” per i Tigers che lasciano nella polvere gli avversari. Nel primo quarto non c’è partita: 20 a 13 Tigers con i raggi Gamma “freezzati” dai nostri giovanotti. Nel secondo quarto, per un attimo, é sembrato di entrare nella Macchina del Tempo. Palle perse, errori, caos…i segratesi si rianimano e pensano di replicare il passato chiudendo il tempo con un parziale a loro favore di 15 a 11. Sirena di metà gara sul 31 a 28 Tigers ma la preoccupazione serpeggia tra i tifosi striati che nell’intervallo hanno rispettivamente: svaligiato un negozio di cornetti rossi portafortuna, inviato un paio di emissari in Galleria a schiacciare col tacco le palle del Toro e sacrificato un tifoso avversario (il più rumoroso) a Cassandra perché andasse a dormire per una mezz’oretta.

Sponsor

E invece, cari lettori, era tutta una farsa inscenata dai nostri tigrotti che negli spogliatoi in settimana avevano evidentemente recuperato l’impolverato istinto di giocare con le loro prede e aspettavano solo il terzo quarto per creare un po’  di suspence. Morale: parzialone di 25 a 12 e partita finita. Il finale del terzo quarto sul 56 a 40 scolpisce nella pietra la vittoria che solo per motivi cronometrici ha bisogno dell’ultimo tempo per andare a compimento. Gran finale sul 73 a 52 e il Gamma minimizzato.

Sugli altari Ale, Lorenzo, Willy (bella partita e due bombe da 3 da paura!), Miky (catturato, finita la partita, da un team di Emergency per capire come potesse aver giocato senza sangue ma solo Tachipirina liquida nelle vene!) e Michele (che a parte voler strappare le braccia all’arbitro per un paio di fischi “a bischero”, é stato devastante). Starring Nadir che si candida da oggi anche al Concorso dell’Atleta dell’Anno (una vera forza!) e condimento al peperoncino di Gio (Premio Balistica Senza Senso 2015 per tiro acrobatico nel terzo quarto), Luca (palle recuperate, difesa, grinta e un assist con passaggio baseball da incorniciare) e tutta la squadra nell’insieme. Bella vittoria. Magari partita non bellissima ma cattivi e concreti il giusto. E soprattutto sempre un filo più squadra della volta prima. Con i margini di miglioramento che i nostri ragazzi ancora hanno per le prossime partite ci vorrà la Protezione Civile per gli avversari. Alla prossima!

Sponsor