SponsorSmiley face

Pubblichiamo una breve intervista a Mipo, istruttrice del gruppo Esordienti 2003 insieme a Raffo e Simone, gruppo che si è classificato secondo alla prima edizione del Torneo Spring Tigers EXPerience.

L’organizzazione del torneo è stata sicuramente un grande sforzo di tutto lo staff. Come pensi sia andata?
Mipo: È stata sicuramente un’esperienza di sport, di divertimento, di valori, di gruppo. Insomma un’esperienza di vita. Sono stati due giorni intensi e stancanti ma sicuramente formativi. Abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con squadre al nostro livello e anche di livello superiore, come Pegli, contro la quale in finale si sono viste comunque delle belle cose.

Il torneo può considerarsi una conclusione dell’anno sportivo 2014/15 per il gruppo ESO in un clima di festa, sport e amicizia, sei d’accordo?
Mipo: Sì, è stato bellissimo vedere come in questo anno i ragazzi abbiano formato un Gruppo, una Squadra, unita, solidale, coesa. È stato emozionante vedere i ragazzi non convocati sempre presenti, per fare il tifo per la propria squadra.
È stato magico vedere come bambini di città diverse diventassero amici in breve tempo, complici fuori dal campo ma competitivi in campo. Questo è lo sport!
Allo stesso modo è stato gratificante vedere che durante quest’anno i ragazzi hanno imparato
tantissimo e l’hanno messo in pratica, evidenziando notevoli miglioramenti sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista globale, del gioco.

Sei arrivata alla fine di un ‘ciclo’ con i 2003. Cosa ci dici di questo gruppo?
Mipo: Personalmente voglio ringraziare i miei ragazzi, mi hanno dato tanto e mi hanno fatto crescere. Li porterò sempre nel cuore e mi mancherà lavorare con loro in palestra. Un gruppo che lavora e non si lamenta mai, che suda con il sorriso, sempre pronto a mettersi in gioco e a imparare cose nuove. Un gruppo che ogni istruttore vorrebbe avere.

Parlando delle partite disputate, sei soddisfatta del risultato?
Mipo: Indipendentemente dal piazzamento, finalmente abbiamo giocato delle partite tirate, punto a punto, dove non si può calare un attimo di attenzione. Purtroppo in campionato non abbiamo incontrato squadre di pari livello e abbiamo avuto vita fin troppo facile. Ma tutto fa scuola. E questo ce lo insegna anche Pegli che, con grande entusiasmo, partecipa sempre a tutti i tornei, pur sapendo magari di essere di un livello superiore.
Auguro a questi ragazzi il meglio, sui campi e nella vita perché se lo meritano davvero.
Ospitare i ragazzi di Pegli, come anche essere da loro ospitati, è stata una esperienza di vita sia per i ragazzi che per i genitori che dovranno abituarsi perché nel mondo dello sport, del basket, dei tornei, funziona così! Devo dire comunque che abbiamo ricevuto ottimi risultati anche alla prima esperienza!!!
Per la finale non ce la siamo sentita di fare le convocazioni: tutti meritavano di partecipare, chi per un motivo chi per un altro, tutti meritavano di esserci. E credo sia stato giusto così!

C’è qualcos’altro da aggiungere?
Mipo: Sicuramente voglio ringraziare la Società per averci dato la possibilità di organizzare questo bellissimo torneo, i miei due fidati collaboratori Simo e Raffo per la pazienza e l’impegno profuso, tutti i genitori per la grande disponibilità dimostrata nelle diverse occasioni. Mi mancherà tutto questo!

SponsorSmiley face