Sponsor

Come richiesto da coach Zappetti alla vigilia della gara, il Sanga vince il derby con Milano Basket Stars “senza se e senza ma”. Era l’unico risultato accettabile per le Orange, che volevano una conferma della fase di crescita. Si affrontavano due squadre con un percorso iniziale simile (entrambe sconfitte, male l’esordio e meglio la seconda) e questo incontro era un test importante.
A esultare a fine partita è la Milano con il Duomo stilizzato sulle maglie, grazie all’ottima reazione nei momenti critici.

Dopo un inizio scialbo contro Biassono, in cui sono apparse tese e spaesate, le ragazze cominciano lentamente ad ingranare, cercando quell’amalgama che ancora manca ad un gruppo che poche volte aveva avuto modo di ritrovarsi sullo stesso parquet prima dell’inizio del campionato. Le ragazze stanno tutte facendo esperienze importanti nei campionati senior e, forse, il ritmo partita e l’intesa nel loro campionato di competenza non potevano essere da subito al top.
La partita contro Costamasnaga (tra le candidate al titolo regionale), nonostante la sconfitta di 8, ha dato motivazioni e spunti di riflessione ai coach e al team, mostrando le potenzialità del gruppo, da raggiungere attraverso l’impegno, la volontà di aiutarsi e collaborare.

Inizio all’insegna dell’equilibrio, squadre sempre a contatto con tanta “zona” in campo. Sorpassi e controsorpassi portano all’intervallo lungo con un solo punto di differenza a favore della squadra ospite (26-27). Basket Stars esce bene dallo spogliatoio e prova un allungo importante dopo pochi minuti, +7.
Il Sanga, compatto e concentrato, reagisce con una tripla e con un canestro da sotto ricuce lo strappo e nel finale del terzo periodo opera il sorpasso, 40 a 39.
Ultima frazione punto a punto fino al 35’, quando le padrone di casa, vivaci e toniche, producono delle pregevoli azioni corali, aprendo il campo con ottime scelte di tiro e mettendo 2-3 possessi di distanza, che riescono a difendere con caparbietà fino alla conquista del meritato referto rosa.

Sponsor

Bene le titolari nel mettersi a disposizione della squadra senza balbettamenti e benissimo le rotazioni, a conferma del fatto che non importa chi è il primo a scendere sul terreno di gioco e che i minuti in campo vanno meritati. Abbiamo commesso ancora troppi errori al tiro, anche da vicino, ma dimostrato più attenzione e grinta in difesa.

Per la prossima partita Coach Zappetti chiede continuità nella crescita e si aspetta dalle sue ragazze un’ulteriore prova di maturità sul difficile campo di Geas.

Sanga-Milano Basket Stars 55-52 (14-13, 26-27, 40-39)
Sanga: Calciano, Fusi 3, Mischiati n.e., Taverna 9, Perini 1, Michelini 7, Giulietti 12, Tafuro n.e., Cirelli 2, Ravaglioli 5, Stilo 16. All.: Zappetti.

Sponsor