SponsorSmiley face

U15 FIP – È arrivata la prima sconfitta, senza alcun disonore, per le Tigri Under 15, che hanno ceduto per 52 a 63 contro i ragazzi (classe 2002) dell’Olimpia Milano targata Armani. Vale la pena partire con un punto di merito per i nostri ragazzi, che in questi mesi hanno saputo guadagnarsi il rispetto e la considerazione (e il timore?) anche delle squadre più blasonate, al punto che l’Olimpia schiera 4 giocatori che ancora non avevano preso parte a questo Campionato, nemmeno contro Ebro. Non è giusto parlare dell’arbitraggio, forse c’è stato un po’ di timore reverenziale verso l’Olimpia, ma i nostri U15 devono comunque imparare a fare i conti anche con questi “inconvenienti”.

La realtà è che i nostri ragazzi hanno ceduto, pur con tutti gli onori, contro una squadra più consapevole e smaliziata.
Abbiamo pagato un brutto blackout ad inizio gara, qualche paura di troppo e un bel po’ di errori, ma, nel complesso, si sono visti, specie nei primi tre periodi, sprazzi di buon gioco.

Ora, più che recriminare per la sconfitta occorre fare propria la lezione di intensità e fisicità oggi impartita dagli avversari, trarne ampi benefici per continuare a crescere e migliorare. Obiettivo è il secondo posto, che i Tigers si giocheranno nello scontro con Ebro.

Olimpia Armani Junior Milano – Tigers 63-52 (26-18; 30-40; 57-44)
Tigers: Corno, Ferri 2, Pinna, Blanco 6, Bianchi, Obeng 4, Nardella 1, Cavallaro 8, Bernago, Stanga 8, Bologna 17, Calmo 6. All. Corvi

U15 UISP – Il match di domenica 29 novembre tra Tigers Milano e GSO Arese si conclude con un’altra amara sconfitta per i nostri U15.

Partita sostanzialmente in equilibrio per tutti i 40 minuti: parità alla fine del primo quarto (17-17) e leggero vantaggio di Arese alla pausa lunga (39-41).
Nessuna sorpresa neanche durante il terzo quarto, con i padroni di casa che si portano avanti di 2 lunghezze, sul 58-56. Gli ultimi 10 minuti si rivelano più emozionanti dei 3 quarti precedent, i nostri, a 3′ dal termine hanno accumulato un vantaggio di 13 punti con belle giocate; purtroppo però abbassano la guardia e concedono agli avversari contropiedi e tiri facili che permettono loro la rimonta. Neanche l’ormai immancabile “sveglia” di coach Corvi serve a far reagire i Tigers che sbagliano qualche scelta nel finale e regalano l’ultimo possesso al GSO che segna per la vittoria, 84-86.

Tigers-Gso Arese 84-86 (17-17; 39-41; 58-56)
Tigers: Di Dio, Arcadi, Corno 23, Castagneri 4, Pinna 8, Bianchi, Nardella 9, Cavallaro 14, Ballerini 4, Tarditi 6, Mirulla 4, Calmo 12. All. Corvi

 

 

SponsorSmiley face