Sponsor

Le U14 Orange portano a casa un risultato positivo (ma non molto di più) contro il coriaceo Bresso, che non ha mai mollato e ha condotto nel punteggio in diversi momenti della partita.

Inizio farraginoso delle nostre che faticano assai più del solito ad entrare in partita, perdendo molti palloni banali anche su rimessa e mostrandosi assai poco reattive sulle palle vaganti e a rimbalzo; dopo quasi 5 minuti il punteggio è 2 a 1 per il Bresso.
Finalmente comincia una fase di sufficiente concentrazione e le Orange inanellano in poco tempo 7 punti di vantaggio, con Delihasanovic principale finalizzatrice dell’attacco Sanga.
Le nostre non riescono comunque a prendere in mano la partita, ma tengono botta grazie alla difesa a zona che limita notevolmente le avversarie.
Il quarto, assai brutto come gioco, si chiude sul 13 a 8 per le Orange con un canestro da fuori del Bresso sul filo della sirena che accorcia le distanze.
Si riparte a uomo, ma dopo un inizio promettente con una bella penetrazione di Veronesi, le Orange vanno in bambola, perdono 6 palloni ed il Bresso si porta in vantaggio 18 a 15.
Si procede punto a punto, ma le nostre soffrono a rimbalzo quando Delihasanovic rifiata, data l’assenza di Carozzi per infortunio, e il Bresso ne approfitta nonostante la statura media inferiore.
Ricompare un po’ di gioco di squadra e il Sanga riallunga con i canestri di Celle e Marcandalli, ma viene raggiunto ancora sulla sirena grazie ad un tiro da tre dopo nostra palla persa in attacco.
Il primo tempo si chiude 29 a 26 per il Bresso, dopo un parziale nel Q2 di 31 a 13 per le padrone di casa, con diverse Orange cariche di falli.
Nel Q3 si procede punto a punto, le nostre mostrano sprazzi di gioco di squadra che potrebbe scavare un divario con le avversarie, ma poi si perdono concedendo doppi e tripli tiri, e il Bresso ne approfitta. Si chiude sotto di uno (39 a 38) con un parziale di 12 a 10 per il Sanga, con il Bresso che piazza ancora un tiro da tre allo scadere.
Nel Q4 si conferma quanto visto nei tempi precedenti, nei rari momenti in cui il Sanga gioca con un po’ di convinzione e grinta il divario con le avversarie appare abbastanza netto. Le nostre operano un mini-break portandosi sul 37 a 43 con canestri di Valli, Celle e Delihasanovic, ma il Bresso non si arrende e si rifà sotto con un fantasmagorico canestro da tre dalla lontanissima distanza.
Le Orange tengono il vantaggio in un festival degli errori inscenato da entrambe le squadre, a cui contribuisce attivamente anche l’arbitraggio, purtroppo molto insicuro; si chiude dopo due minuti di sofferenza finali sul 54 a 48, dopo un parziale di 16 a 9 per il Sanga.
A parte il risultato, rimane da salvare una discreta applicazione della zona, che nei piani originari si sarebbe dovuta testare come alternativa alla tradizionale difesa alta in pressing delle Orange, ma che il gravame di falli ha reso necessaria per buona parte del match.

Top scorer: Delihasanovic 21, Celle 13, Valli 7, Marcandalli 6, Veronesi 5, Guidoni 2

Sponsor