Sponsor

Tante emozioni ed il solito finale thrilling (ormai di casa al PalaGiordani) anche nella sfida con Genova. Le Orange prima costruiscono un vantaggio importante frutto di un eccellente lavoro difensivo che issa le ragazze di coach Pinotti anche a più 8, poi nella ripresa l’aLmore rientra ed opera il sorpasso che sembra decisivo con la scatenata Valentina Costa. Le padrone di casa hanno un’ultima fiammata di puro orgoglio lanciato dalla solita super Maffenini, importante anche la tripla di Silvia Gottardi nel momento chiave della rimonta del Sanga. Contributo di qualità anche della panchina con i minuti positivi di Claudia Colli e Valentina Ruisi, una vittoria (mai come in questa occasione) davvero di gruppo e che tiene le milanesi ancora aggrappate al sogno poule promozione con Broni che resta avanti ancora due punti a tre giornate dalla fine.

LA GARA
In apertura sono le liguri a tentare la prima fuga, Visconti piazza un paio di canestri d’autore per il 4-7 con cui le ospiti aprono le danze. Immediata la reazione di Gottardi e compagni, del capitano e di Giulia Maffenini i punti del contro sorpasso delle Orange, 15-9. E’ il momento migliore delle padrone di casa che mordono in difesa e trovano un paio di ottime conclusioni con Giulia Rossi che timbra l’arresto e tiro che regala il massimo vantaggio al Ponte Casa d’Aste, 20-12 alla fine del primo quarto. Genova non molla grazie ai siluri di una sempre pericolosa Ana Bozic, il lavoro in vernice di Diene ed al moto perpetuo di Valentina Costa che genera più di un rompicapo alla difesa delle padrone di casa, 32-25 il parziale all’intervallo. Dopo la pausa lunga è proprio l’aLmore a prendere il comando delle operazioni, ancora Costa e Bozic protagoniste, il sorpasso arriva da un morbido jumper dai 5 metri di Carbonell, 38-39. Faticano in attacco le Orange che perdono palloni spesso banali soprattutto con le lunghe Calastri e Vujovic. Genova prova il colpo del KO con Costa, le ligure falliscono il match point in più di un’occasione sprecando la possibilità di mettere tre possessi tra se e le avversarie, 46-50. Puntuale arriva la punizione: Maffenini suona la carica con una tripla emotivamente fondamentale, doppiata dal botto di Silvia Gottardi che fa esplodere il PalaGiordani, 55-52 con poco più di un minuto sull’ultimo cronometro. Prezioso anche il contributo delle lunghe di coach Pinotti, Vujovic e Calastri che propiziano due recuperi dopo una ruvida ed efficace difesa. C’è tempo per l’ultimo assalto delle ospiti ma è il Sanga ad avere la chance per pareggiare il meno 3 dell’andata, la sirena finale premia Milano 55-54.

Vittoria importante a prescindere dal mancato più 4 delle Orange nel finale come spiega nel dopo partita il GM Massimo Bianchetto:” Successo molto importante che ci tiene in piena corsa per la poule promozione, peccato solo per non avere ribaltato nel finale la differenza canestri con le nostre avversarie ma resta un rammarico minimo. Sono soddisfatto della gara delle nostre ragazze, ed in generale di tutto il girone di ritorno dove credo stiamo crescendo. Volevamo arrivare alla sosta natalizia ancora in corsa per raggiungere il quarto posto e direi che possiamo passare sicuramente un Natale sereno con il nostro quinto posto attuale. A questo punto era importante anche vincere per coinvolgere Genova nella gara a tre per gli ultimi due posti disponibili con Broni, proveremo adesso a giocare al meglio gli ultimi tre impegni sapendo peraltro che dipenderà a questo punto anche dai risultati delle nostre avversarie”.

Il Ponte Casa d’Aste Sanga Milano: Maffenini 21, Gottardi 12, Calastri e Rossi 7, Vujovic 4, Colli e Ruisi 2
aLmore Genova: Costa 18, Bozic 11, Diene 10, Visconti 8, Vanin 4, Carbonell 2, De Scalzi 1

Sponsor